Home » Testo CEI 1974 » Libri Profetici » Amos
Amos
E’, nell’ordine cronologico, il primo libro profetico. Amos infatti visse nella seconda metà del sec. VIII a.C. Nonostante le sue origini giudaiche, egli operò in prevalenza nel regno scismatico d’Israele. Uomo del deserto, Amos è tutto teso a proclamare l’irresistibilità del giudizio di Dio sui regni di Israele e di Giuda e su tutte le genti, con vigorose requisitorie contro le colpe di ciascuno e l’annunzio del relativo castigo. La prima parte del libro raccoglie i vaticini (cc. 1-6), la seconda elenca cinque visioni (cc. 7-9). La caratteristica del messaggio di Amos è l’affermazione del “giorno del Signore”, nel quale Dio vaglia la responsabilità dei popoli. Il profeta demolisce la falsa sicurezza d’Israele in un’epoca di ingannevole prosperità e lo accomuna alle nazioni nel severo giudizio, ma Dio è fedele all’alleanza contratta col suo popolo e, se Israele praticherà la giustizia e un culto profondamente sentito e tradotto in una vita coerente, vedrà un avvenire di gloria quando Dio realizzerà il suo piano di salvezza.

Capitolo 1            Titolo
1
- 1. Tekoa è a sud di Betlemme, sulla via del mar Morto. Il ministero profetico di Amos si svolse nel regno ebraico del nord, nella seconda metà del sec. VIII a.C. Il terremoto era famoso: cfr. Zc 14, 5.
Parole di Amos, che era pecoraio di Tekoa, il quale ebbe visioni riguardo a Israele, al tempo di Ozia re della Giudea, e al tempo di Geroboàmo figlio di Ioas, re di Israele, due anni prima del terremoto. 2
2. Dio è nel suo unico tempio a Gerusalemme, non nei santuari scismatici del nord (cfr. Gl 4, 16) e giudica tutti i popoli.
Egli disse: "Il Signore ruggisce da Sion e da Gerusalemme fa udir la sua voce; sono desolate le steppe dei pastori, è inaridita la cima del Carmelo".
Oracolo contro Damasco 3
3. La formula numerica indica molti peccati. La trebbia è una metafora: cfr. 2 Re 10, 32 ss.
Così dice il Signore: "Per tre misfatti di Damasco e per quattro non revocherò il mio decreto, perchè hanno trebbiato con trebbie ferrate Galaad. 4
4. Cazael e Ben-Adad erano re di Damasco: cfr. 2 Re 8, 7-1513, 3.
Alla casa di Cazaèl darò fuoco e divorerà i palazzi di Ben-Adad; 5
5. Bikeat-Aven, 'valle d'inquità', e Bet-Eden, 'casa di delizia', sono nomi ironici di Damasco. Da Kir venivano gli Aramei: cfr. 9, 7.
spezzerò il catenaccio di Damasco, sterminerò gli abitanti di Bike-Aven e chi detiene lo scettro di Bet-Eden e il popolo di Aram andrà schiavo a Kir", dice il Signore.
Contro Gaza e i Filistei 6
6-8. Giudizio dei Filistei e delle loro città, che avevano compiuto razzie e venduto schiavi agli Edomiti, fornitori degli Egiziani: cfr. Gl 4, 4-6Ab v. 14Ger 25, 20; 47, 1-7Sof 2, 4 ss.; Zc 9, 5 ss.
Così dice il Signore: "Per tre misfatti di Gaza e per quattro non revocherò il mio decreto, perchè hanno deportato popolazioni intere per consegnarle a Edom; 7 appiccherò il fuoco alle mura di Gaza e divorerà i suoi palazzi, 8 estirperò da Asdod chi siede sul trono e da Ascalòna chi vi tiene lo scettro; rivolgerò la mano contro Accaron e così perirà il resto dei Filistei", dice il Signore.
Contro Tiro 9
9. Allusione all'alleanza salomonica: cfr. 1 Re 5, 26.
Così dice il Signore: "Per tre misfatti di Tiro e per quattro non revocherò il mio decreto, perchè hanno deportato popolazioni intere a Edom, senza ricordare l`alleanza fraterna; 10 appiccherò il fuoco alle mura di Tiro e divorerà i suoi palazzi".
Contro l` Indumea 11
11. Gli Edomiti discendevano da Esaù, fratello di Giacobbe, padre degli Israeliti: cfr. Gn 25, 22-34.
Così dice il Signore: "Per tre misfatti di Edom e per quattro non revocherò il mio decreto, perchè ha inseguito con la spada suo fratello e ha soffocato la pietà verso di lui, perchè ha continuato l`ira senza fine e ha conservato lo sdegno per sempre; 12 appiccherò il fuoco a Teman e divorerà i palazzi di Bozra".
Contro Ammon 13
13. Atrocità belliche: cfr. Os 10, 14. Rabba è la capitale degli Ammoniti.
Così dice il Signore: "Per tre misfatti degli Ammoniti e per quattro non revocherò il mio decreto, perchè hanno sventrato le donne incinte di Galaad per allargare il loro confine; 14 appiccherò il fuoco alle mura di Rabba e divorerà i suoi palazzi tra il fragore di un giorno di battaglia, fra il turbine di un giorno di tempesta; 15 il loro re andrà in esilio, egli insieme ai suoi capi", dice il Signore.

Note Capitolo 1.
- 1. Tekoa è a sud di Betlemme, sulla via del mar Morto. Il ministero profetico di Amos si svolse nel regno ebraico del nord, nella seconda metà del sec. VIII a.C. Il terremoto era famoso: cfr. Zc 14, 5.
2. Dio è nel suo unico tempio a Gerusalemme, non nei santuari scismatici del nord (cfr. Gl 4, 16) e giudica tutti i popoli.
3. La formula numerica indica molti peccati. La trebbia è una metafora: cfr. 2 Re 10, 32 ss.
4. Cazael e Ben-Adad erano re di Damasco: cfr. 2 Re 8, 7-1513, 3.
5. Bikeat-Aven, 'valle d'inquità', e Bet-Eden, 'casa di delizia', sono nomi ironici di Damasco. Da Kir venivano gli Aramei: cfr. 9, 7.
6-8. Giudizio dei Filistei e delle loro città, che avevano compiuto razzie e venduto schiavi agli Edomiti, fornitori degli Egiziani: cfr. Gl 4, 4-6Ab v. 14Ger 25, 20; 47, 1-7Sof 2, 4 ss.; Zc 9, 5 ss.
9. Allusione all'alleanza salomonica: cfr. 1 Re 5, 26.
11. Gli Edomiti discendevano da Esaù, fratello di Giacobbe, padre degli Israeliti: cfr. Gn 25, 22-34.
13. Atrocità belliche: cfr. Os 10, 14. Rabba è la capitale degli Ammoniti.
successivo >>    
A A