Home » Testo CEI 2008 » Libri Profetici » Ezechiele
Ezechiele
Capitolo 15            

 
1 Mi fu rivolta questa parola del Signore:

2"Figlio dell'uomo,
che pregi ha il legno della vite
di fronte a tutti gli altri legni della foresta?
3Si adopera forse quel legno per farne un oggetto?
Si può forse ricavarne un piolo per attaccarvi qualcosa?
4Ecco, lo si getta nel fuoco a bruciare,
il fuoco ne divora i due capi
e anche il centro è bruciacchiato.
Potrà essere utile per farne un oggetto?
5Anche quand'era intatto,
non serviva a niente:
ora, dopo che il fuoco l'ha divorato,
l'ha bruciato,
si potrà forse ricavarne qualcosa?
6Perciò così dice il Signore Dio:
Come io metto nel fuoco a bruciare il legno della vite
al posto del legno della foresta,
così io tratterò gli abitanti di Gerusalemme.
7Mi volterò contro di loro.
Da un fuoco sono scampati,
ma un fuoco li divorerà!
Allora saprete che io sono il Signore,
quando mi volterò contro di loro
8e renderò il paese deserto,
poiché sono stati infedeli".
Oracolo del Signore Dio.



15,1-8 Parabola della vite
15,1-8 Israele viene presentato spesso, nella Bibbia, come una vigna (Sal 80,9-17; Is 5,1-7). Ezechiele usa questa immagine in senso negativo, per descrivere la sorte del popolo. Un pensiero simile si legge in Gv 15,4-6.
    << precedente successivo >>    
A A