Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

CEI2008

CEI 2008

Capitoli
1
2
3
4
5

1 Tessalonicesi

CEI 2008 Torna al libro

AT greco Vai al libro

CEI 2008 5 Riguardo poi ai tempi e ai momenti, fratelli, non avete bisogno che ve ne scriva;
5,1-11 Vigilanza nell’attesa
CEI 2008 infatti sapete bene che il giorno del Signore verrà come un ladro di notte.
5,2 Il giorno del Signore è quello della sua venuta gloriosa alla fine dei tempi.
CEI 2008 5,3 E quando la gente dirà: "C'è pace e sicurezza!", allora d'improvviso la rovina li colpirà, come le doglie una donna incinta; e non potranno sfuggire.
5,3
CEI 2008 5,4 Ma voi, fratelli, non siete nelle tenebre, cosicché quel giorno possa sorprendervi come un ladro.
5,4
CEI 2008 5,5 Infatti siete tutti figli della luce e figli del giorno; noi non apparteniamo alla notte, né alle tenebre.
5,5
CEI 2008 Non dormiamo dunque come gli altri, ma vigiliamo e siamo sobri.
5,6 L’esortazione alla vigilanza conserva l’eco di frasi del Signore Gesù, che sarebbero state consegnate anche nei vangeli giunti fino a noi (Mt 24,36-39.42-44).
CEI 2008 5,7 Quelli che dormono, infatti, dormono di notte; e quelli che si ubriacano, di notte si ubriacano.
5,7
CEI 2008 Noi invece, che apparteniamo al giorno, siamo sobri, vestiti con la corazza della fede e della carità, e avendo come elmo la speranza della salvezza.
5,8 Le metafore dell’equipaggiamento spirituale cristiano descritto in termini militari sono ispirate ai testi profetici della Bibbia (vedi ad es. Is 59,17; Ef 6,14-17).
CEI 2008 5,9 Dio infatti non ci ha destinati alla sua ira, ma ad ottenere la salvezza per mezzo del Signore nostro Gesù Cristo.
5,9
CEI 2008 5,10 Egli è morto per noi perché, sia che vegliamo sia che dormiamo, viviamo insieme con lui.
5,10
CEI 2008 5,11 Perciò confortatevi a vicenda e siate di aiuto gli uni agli altri, come già fate.
5,11
CEI 2008 Vi preghiamo, fratelli, di avere riguardo per quelli che faticano tra voi, che vi fanno da guida nel Signore e vi ammoniscono;
5,12-22 Vivete in pace tra voi
CEI 2008 5,13 trattateli con molto rispetto e amore, a motivo del loro lavoro. Vivete in pace tra voi.
5,13
CEI 2008 5,14 Vi esortiamo, fratelli: ammonite chi è indisciplinato, fate coraggio a chi è scoraggiato, sostenete chi è debole, siate magnanimi con tutti.
5,14
CEI 2008 5,15 Badate che nessuno renda male per male ad alcuno, ma cercate sempre il bene tra voi e con tutti.
5,15
CEI 2008 5,16 Siate sempre lieti,
5,16
CEI 2008 5,17 pregate ininterrottamente,
5,17
CEI 2008 5,18 in ogni cosa rendete grazie: questa infatti è volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi.
5,18
CEI 2008 Non spegnete lo Spirito,
5,19 Fin da questa prima lettera, Paolo invita a valorizzare con discernimento i carismi, doni dello Spirito Santo.
CEI 2008 5,20 non disprezzate le profezie.
5,20
CEI 2008 5,21 Vagliate ogni cosa e tenete ciò che è buono.
5,21
CEI 2008 5,22 Astenetevi da ogni specie di male.
5,22
CEI 2008 Il Dio della pace vi santifichi interamente, e tutta la vostra persona, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile per la venuta del Signore nostro Gesù Cristo.
5,23 SALUTI (5,23-28)
5,23 L’espressione spirito, anima e corpo indica l’intero essere umano in tutte le sue dimensioni.
CEI 2008 5,24 Degno di fede è colui che vi chiama: egli farà tutto questo!
5,24
CEI 2008 5,25 Fratelli, pregate anche per noi.
5,25
CEI 2008 Salutate tutti i fratelli con il bacio santo.
5,26 Segno di saluto nelle assemblee dei cristiani è il bacio fraterno (Rm 16,16; 1Cor 16,20; 1Pt 5,14).
CEI 2008 5,27 Vi scongiuro, per il Signore, che questa lettera sia letta a tutti i fratelli.
5,27
CEI 2008 5,28 La grazia del Signore nostro Gesù Cristo sia con voi.
5,28