Dimensioni del testo

Carattere

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24

2 Re (2 Samuele)

AT greco Torna al libro

Interconfessionale Vai al libro

AT greco 13 13,1 καὶ ἐγενήθη μετὰ ταῦτα καὶ τῷ Αβεσσαλωμ υἱῷ Δαυιδ ἀδελφὴ καλὴ τῷ εἴδει σφόδρα καὶ ὄνομα αὐτῇ Θημαρ καὶ ἠγάπησεν αὐτὴν Αμνων υἱὸς Δαυιδ
Interconfessionale Questo messaggio è per Babilonia; Dio lo ha comunicato a Isaia, figlio di Amoz.
13,1 Messaggio Is 15,1; 17,1; 30,6; Na 1,1; Ab 1,1; Zc 9,1; 12,1; Ml 1,1; Lam 2,14. — per Babilonia Is 21,1-10; Ger 50-51; Ap 17-18.
AT greco 13,2 καὶ ἐθλίβετο Αμνων ὥστε ἀρρωστεῖν διὰ Θημαρ τὴν ἀδελφὴν αὐτοῦ ὅτι παρθένος ἦν αὐτή καὶ ὑπέρογκον ἐν ὀφθαλμοῖς Αμνων τοῦ ποιῆσαί τι αὐτῇ
Interconfessionale «In cima a una collina senz’alberi, innalzate una bandiera di guerra. Gridate e fate segno ai soldati di attaccare la città superba.
13,2 una bandiera Is 5,26. 13,2 la città superba: altri: le porte dei nobili.
AT greco 13,3 καὶ ἦν τῷ Αμνων ἑταῖρος καὶ ὄνομα αὐτῷ Ιωναδαβ υἱὸς Σαμαα τοῦ ἀδελφοῦ Δαυιδ καὶ Ιωναδαβ ἀνὴρ σοφὸς σφόδρα
Interconfessionale 13,3 Io ho chiamato i miei valorosi soldati, mi sono fedeli e conoscono la mia grandezza: essi saranno strumenti della mia ira».
AT greco 13,4 καὶ εἶπεν αὐτῷ τί σοι ὅτι σὺ οὕτως ἀσθενής υἱὲ τοῦ βασιλέως τὸ πρωὶ πρωί οὐκ ἀπαγγελεῖς μοι καὶ εἶπεν αὐτῷ Αμνων Θημαρ τὴν ἀδελφὴν Αβεσσαλωμ τοῦ ἀδελφοῦ μου ἐγὼ ἀγαπῶ
Interconfessionale Sentite che frastuono sui monti: è il rumore di un popolo immenso, il rumore di nazioni e di regni. Il Signore dell’universo passa in rassegna le sue truppe prima della battaglia.
13,4 rumore di regni Ger 50,9; cfr. Sal 2,1.
AT greco 13,5 καὶ εἶπεν αὐτῷ Ιωναδαβ κοιμήθητι ἐπὶ τῆς κοίτης σου καὶ μαλακίσθητι καὶ εἰσελεύσεται ὁ πατήρ σου τοῦ ἰδεῖν σε καὶ ἐρεῖς πρὸς αὐτόν ἐλθέτω δὴ Θημαρ ἡ ἀδελφή μου καὶ ψωμισάτω με καὶ ποιησάτω κατ’ ὀφθαλμούς μου βρῶμα ὅπως ἴδω καὶ φάγω ἐκ τῶν χειρῶν αὐτῆς
Interconfessionale 13,5 Esse sono lo strumento della sua collera. Arrivano da lontano e da tutte le parti, al suo comando, per devastare l’intera regione.
AT greco 13,6 καὶ ἐκοιμήθη Αμνων καὶ ἠρρώστησεν καὶ εἰσῆλθεν ὁ βασιλεὺς ἰδεῖν αὐτόν καὶ εἶπεν Αμνων πρὸς τὸν βασιλέα ἐλθέτω δὴ Θημαρ ἡ ἀδελφή μου πρός με καὶ κολλυρισάτω ἐν ὀφθαλμοῖς μου δύο κολλυρίδας καὶ φάγομαι ἐκ τῆς χειρὸς αὐτῆς
Interconfessionale Urlate e lamentatevi! Il giorno del Signore è vicino, l’Onnipotente distruggerà ogni cosa.
13,6 Il giorno del Signore Am 5,18+. 13,6 Onnipotente: la parola ebraica così tradotta ricorre solo qui in Isaia, ma è usata altrove come titolo divino per indicare il Dio dei patriarchi (vedi Genesi 17,1; 28,3; 35,11; Esodo 6,3 e note).
AT greco 13,7 καὶ ἀπέστειλεν Δαυιδ πρὸς Θημαρ εἰς τὸν οἶκον λέγων πορεύθητι δὴ εἰς τὸν οἶκον Αμνων τοῦ ἀδελφοῦ σου καὶ ποίησον αὐτῷ βρῶμα
Interconfessionale Tutti sentiranno venire meno il coraggio e le braccia diventare fiacche.
13,7 scoraggiamento Ger 6,24; Ez 7,17.
AT greco 13,8 καὶ ἐπορεύθη Θημαρ εἰς τὸν οἶκον Αμνων ἀδελφοῦ αὐτῆς καὶ αὐτὸς κοιμώμενος καὶ ἔλαβεν τὸ σταῖς καὶ ἐφύρασεν καὶ ἐκολλύρισεν κατ’ ὀφθαλμοὺς αὐτοῦ καὶ ἥψησεν τὰς κολλυρίδας
Interconfessionale Saranno atterriti e sopraffatti dal dolore, simile a quello che prova una partoriente. Si guarderanno in faccia e i loro volti diventeranno rossi di vergogna.
13,8 atterriti Is 29,9; Ab 1,5; Gb 26,11.