Dimensioni del testo

Carattere

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24

2 Re (2 Samuele)

AT greco Torna al libro

Interconfessionale Vai al libro

AT greco 17 17,1 καὶ εἶπεν Αχιτοφελ πρὸς Αβεσσαλωμ ἐπιλέξω δὴ ἐμαυτῷ δώδεκα χιλιάδας ἀνδρῶν καὶ ἀναστήσομαι καὶ καταδιώξω ὀπίσω Δαυιδ τὴν νύκτα
Interconfessionale 17,1 Questo messaggio riguarda Damasco: «Damasco non sarà più una città, ma un cumulo di rovine.
AT greco 17,2 καὶ ἐπελεύσομαι ἐπ’ αὐτόν καὶ αὐτὸς κοπιῶν καὶ ἐκλελυμένος χερσίν καὶ ἐκστήσω αὐτόν καὶ φεύξεται πᾶς ὁ λαὸς ὁ μετ’ αὐτοῦ καὶ πατάξω τὸν βασιλέα μονώτατον
Interconfessionale Le città che da essa dipendono saranno abbandonate per sempre. Saranno pascolo per pecore e bestiame che nessuno caccerà via.
17,2 le città abbandonate agli animali Is 7,25+. — nessuno li caccerà via Ger 30,10; Ez 34,28. 17,2 le città… per sempre: così in base alle antiche traduzioni greca e aramaica; il testo ebraico ha: le città di Aroèr, abbandonate, saranno…, ma non si conosce nessuna località di nome Aroèr nella regione di Damasco.
AT greco 17,3 καὶ ἐπιστρέψω πάντα τὸν λαὸν πρὸς σέ ὃν τρόπον ἐπιστρέφει ἡ νύμφη πρὸς τὸν ἄνδρα αὐτῆς πλὴν ψυχὴν ἑνὸς ἀνδρὸς σὺ ζητεῖς καὶ παντὶ τῷ λαῷ ἔσται εἰρήνη
Interconfessionale Èfraim resterà senza difesa e Damasco perderà la sua indipendenza. Gli Aramei superstiti subiranno la stessa sorte d’Israele. Lo dico io, il Signore dell’universo.
17,3 Èfraim: vedi 7,2 e nota.
AT greco 17,4 καὶ εὐθὴς ὁ λόγος ἐν ὀφθαλμοῖς Αβεσσαλωμ καὶ ἐν ὀφθαλμοῖς πάντων τῶν πρεσβυτέρων Ισραηλ
Interconfessionale 17,4 Quel giorno la grandezza d’Israele sarà abbattuta; dove c’era ricchezza ci sarà povertà.
AT greco 17,5 καὶ εἶπεν Αβεσσαλωμ καλέσατε δὴ καί γε τὸν Χουσι τὸν Αραχι καὶ ἀκούσωμεν τί ἐν τῷ στόματι αὐτοῦ καί γε αὐτοῦ
Interconfessionale 17,5 Israele sarà come un campo dove il grano è stato tagliato e raccolto; apparirà desolato come la valle dei Refaìm dopo la mietitura.
AT greco 17,6 καὶ εἰσῆλθεν Χουσι πρὸς Αβεσσαλωμ καὶ εἶπεν Αβεσσαλωμ πρὸς αὐτὸν λέγων κατὰ τὸ ῥῆμα τοῦτο ἐλάλησεν Αχιτοφελ εἰ ποιήσομεν κατὰ τὸν λόγον αὐτοῦ εἰ δὲ μή σὺ λάλησον
Interconfessionale 17,6 I superstiti saranno ben pochi, come le olive rimaste sull’albero dopo la raccolta: due o tre in alto, quattro o cinque sui rami più carichi. Lo dico io, il Signore Dio d’Israele.
AT greco 17,7 καὶ εἶπεν Χουσι πρὸς Αβεσσαλωμ οὐκ ἀγαθὴ αὕτη ἡ βουλή ἣν ἐβουλεύσατο Αχιτοφελ τὸ ἅπαξ τοῦτο
Interconfessionale Quel giorno la gente tornerà a chiedere aiuto al suo creatore, al Santo d’Israele.
17,7 il creatore dell’uomo Is 51,13. — il Santo d’Israele Is 1,4+.
AT greco 17,8 καὶ εἶπεν Χουσι σὺ οἶδας τὸν πατέρα σου καὶ τοὺς ἄνδρας αὐτοῦ ὅτι δυνατοί εἰσιν σφόδρα καὶ κατάπικροι τῇ ψυχῇ αὐτῶν ὡς ἄρκος ἠτεκνωμένη ἐν ἀγρῷ καὶ ὡς ὗς τραχεῖα ἐν τῷ πεδίῳ καὶ ὁ πατήρ σου ἀνὴρ πολεμιστὴς καὶ οὐ μὴ καταλύσῃ τὸν λαόν
Interconfessionale Non si affideranno più agli altari costruiti con le loro mani; non avranno più fiducia nei pali sacri e negli altari per l’incenso.
17,8 pali sacri: erano destinati al culto di Asera, dea della fecondità.
AT greco 17,9 ἰδοὺ γὰρ αὐτὸς νῦν κέκρυπται ἐν ἑνὶ τῶν βουνῶν ἢ ἐν ἑνὶ τῶν τόπων καὶ ἔσται ἐν τῷ ἐπιπεσεῖν αὐτοῖς ἐν ἀρχῇ καὶ ἀκούσῃ ὁ ἀκούων καὶ εἴπῃ ἐγενήθη θραῦσις ἐν τῷ λαῷ τῷ ὀπίσω Αβεσσαλωμ
Interconfessionale Quel giorno, le città ben difese saranno abbandonate e lasciate in rovina, come le città che gli Evei e gli Amorrei abbandonarono quando furono cacciati dagli Israeliti.
17,9 gli Evei e gli Amorrei: così secondo l’antica traduzione greca; il testo ebraico ha: i boschi e le sommità.
AT greco 17,10 καί γε αὐτὸς υἱὸς δυνάμεως οὗ ἡ καρδία καθὼς ἡ καρδία τοῦ λέοντος τηκομένη τακήσεται ὅτι οἶδεν πᾶς Ισραηλ ὅτι δυνατὸς ὁ πατήρ σου καὶ υἱοὶ δυνάμεως οἱ μετ’ αὐτοῦ
Interconfessionale Israele, tu hai dimenticato Dio che ti salva e ti protegge come una roccia potente. Invece coltivi piantagioni deliziose per il culto a un dio straniero.
17,10