Dimensioni del testo

Carattere

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42

Giobbe

AT greco Torna al libro

Interconfessionale Vai al libro

AT greco 7 7,1 πότερον οὐχὶ πειρατήριόν ἐστιν ὁ βίος ἀνθρώπου ἐπὶ τῆς γῆς καὶ ὥσπερ μισθίου αὐθημερινοῦ ἡ ζωὴ αὐτοῦ
Interconfessionale Meglio un buon nome che un buon profumo. Meglio il giorno della morte che il giorno della nascita.
7,1 il buon nome Prv 22,1; Sir 41,12.
AT greco 7,2 ἢ ὥσπερ θεράπων δεδοικὼς τὸν κύριον αὐτοῦ καὶ τετευχὼς σκιᾶς ἢ ὥσπερ μισθωτὸς ἀναμένων τὸν μισθὸν αὐτοῦ
Interconfessionale 7,2 Meglio visitare una casa in lutto che una casa in festa. Davanti a un morto ognuno ricorda la fine, quella che tocca a tutti.
AT greco 7,3 οὕτως κἀγὼ ὑπέμεινα μῆνας κενούς νύκτες δὲ ὀδυνῶν δεδομέναι μοί εἰσιν
Interconfessionale Insegna più la sofferenza che l’allegria, perché vedere un volto triste fa riflettere.
7,3 vedere un volto triste fa riflettere: altri: davanti a un volto triste il cuore si fa migliore.
AT greco 7,4 ἐὰν κοιμηθῶ λέγω πότε ἡμέρα ὡς δ’ ἂν ἀναστῶ πάλιν πότε ἑσπέρα πλήρης δὲ γίνομαι ὀδυνῶν ἀπὸ ἑσπέρας ἕως πρωί
Interconfessionale Gli stolti pensano solo a divertirsi, gli uomini saggi pensano spesso alla morte.
7,4 gioia e pensiero della morte cfr. Sal 126,5; Lc 6,25.
AT greco 7,5 φύρεται δέ μου τὸ σῶμα ἐν σαπρίᾳ σκωλήκων τήκω δὲ βώλακας γῆς ἀπὸ ἰχῶρος ξύων
Interconfessionale 7,5 Meglio i rimproveri di un sapiente che ascoltare le lodi cantate da uno stolto.
AT greco 7,6 ὁ δὲ βίος μού ἐστιν ἐλαφρότερος λαλιᾶς ἀπόλωλεν δὲ ἐν κενῇ ἐλπίδι
Interconfessionale 7,6 L’allegria dello stolto è come lo scoppiettare della legna nel fuoco sotto la pentola. Tutto questo è inutile.
AT greco 7,7 μνήσθητι οὖν ὅτι πνεῦμ