Dimensioni del testo

Carattere

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19

Sapienza

AT greco Torna al libro

Interconfessionale Vai al libro

AT greco 2 2,1 εἶπον γὰρ ἐν ἑαυτοῖς λογισάμενοι οὐκ ὀρθῶς ὀλίγος ἐστὶν καὶ λυπηρὸς ὁ βίος ἡμῶν καὶ οὐκ ἔστιν ἴασις ἐν τελευτῇ ἀνθρώπου καὶ οὐκ ἐγνώσθη ὁ ἀναλύσας ἐξ ᾅδου
Interconfessionale Quante nubi ha addensato su Sion, la figlia, il Signore nella sua collera! Dall’alto del cielo ha gettato a terra la gloria d’Israele. Quando la sua collera si è abbattuta su Gerusalemme egli ha dimenticato che essa era lo sgabello per i suoi piedi.
2,1 lo splendore di Israele Is 60,7; 64,10. — sgabello del Signore Is 66,1; Ez 43,7; Sal 99,5; 132,7; 1Cr 28,2.
AT greco 2,2 ὅτι αὐτοσχεδίως ἐγενήθημεν καὶ μετὰ τοῦτο ἐσόμεθα ὡς οὐχ ὑπάρξαντες ὅτι καπνὸς ἡ πνοὴ ἐν ῥισὶν ἡμῶν καὶ ὁ λόγος σπινθὴρ ἐν κινήσει καρδίας ἡμῶν
Interconfessionale Il Signore ha distrutto senza pietà tutti i territori di Giacobbe, ha demolito con ira le città fortificate di Giuda, la figlia. Ha gettato a terra e ha profanato il regno e i suoi governanti.
2,2 fortificazioni demolite Dt 28,52.
AT greco 2,3 οὗ σβεσθέντος τέφρα ἀποβήσεται τὸ σῶμα καὶ τὸ πνεῦμα διαχυθήσεται ὡς χαῦνος ἀήρ
Interconfessionale Con la sua collera ardente ha cancellato tutta la potenza d’Israele. Ha ritratto la sua mano e non ha fermato il nemico. Contro Giacobbe ha acceso un fuoco che ha divorato intorno tutto.
2,3 potenza cancellata Ger 48,25; Sal 75,11.
AT greco 2,4 καὶ τὸ ὄνομα ἡμῶν ἐπιλησθήσεται ἐν χρόνῳ καὶ οὐθεὶς μνημονεύσει τῶν ἔργων ἡμῶν καὶ παρελεύσεται ὁ βίος ἡμῶν ὡς ἴχνη νεφέλης καὶ ὡς ὁμίχλη διασκεδασθήσεται διωχθεῖσα ὑπὸ ἀκτίνων ἡλίου καὶ ὑπὸ θερμότητος αὐτοῦ βαρυνθεῖσα
Interconfessionale Come un nemico ha teso il suo arco tenendo ben ferma la sua mano destra. Si è mostrato nostro avversario e ha ucciso quel che era la nostra gioia. Ha riversato la sua ira come un fuoco sulle dimore di Sion, la figlia.
2,4 Dio come un nemico per il suo popolo Ger 21,5-6. — l’ira di Dio Is 42,25. 2,4 sulle dimore: altri: sul tempio. Ebraico: sulla tenda.
AT greco 2,5 σκιᾶς γὰρ πάροδος ὁ καιρὸς ἡμῶν καὶ οὐκ ἔστιν ἀναποδισμὸς τῆς τελευτῆς ἡμῶν ὅτι κατεσφραγίσθη καὶ οὐδεὶς ἀναστρέφει
Interconfessionale Il Signore è diventato un nemico, ha distrutto senza pietà Israele e tutti i suoi palazzi; ha abbattuto le sue fortezze e ha moltiplicato l’amarezza e il pianto per Giuda, la figlia.
2,5 amarezza e pianto Is 29,2.
AT greco 2,6 δεῦτε οὖν καὶ ἀπολαύσωμεν τῶν ὄντων ἀγαθῶν καὶ χρησώμεθα τῇ κτίσει ὡς ἐν νεότητι σπουδαίως
Interconfessionale Ha ridotto la sua capanna a un giardino devastato, ha demolito il luogo dove incontrava il suo popolo. Il Signore ha fatto dimenticare in Sion le feste e il sabato. Nell’indignazione della sua collera ha ripudiato re e sacerdoti.
2,6 incontrava Lam 1,4+. — collera di Dio Sof 3,8.
AT greco 2,7 οἴνου πολυτελοῦς καὶ μύρων πλησθῶμεν καὶ μὴ παροδευσάτω ἡμᾶς ἄνθος ἔαρος
Interconfessionale Il Signore ha avuto disgusto per il suo altare, ha detestato il suo santuario. Ha consegnato nelle mani dei nemici le mura delle sue fortezze. Essi urlavano nel tempio come in un giorno di festa.
2,7 Il Signore ha detestato il suo santuario Ez 24,21; Sal 89,40.
AT greco 2,8 στεψώμεθα ῥόδων κάλυξιν πρὶν ἢ μαρανθῆναι
Interconfessionale Il Signore ha deciso di distruggere le mura di Sion, la figlia. Non smetterà di distruggere finché tutto non sarà livellato. Ha coperto di lutto torri e mura, che sono crollate.
2,8 distruzione Ger 5,10. — livellamento 2Re 21,13; Is 34,11.
AT greco 2,9 μηδεὶς ἡμῶν ἄμοιρος ἔστω τῆς ἡμετέρας ἀγερωχίας πανταχῇ καταλίπωμεν σύμβολα τῆς εὐφροσύνης ὅτι αὕτη ἡ μερὶς ἡμῶν καὶ ὁ κλῆρος οὗτος
Interconfessionale Le porte della città sono sprofondate nella terra, egli ha mandato in frantumi le loro sbarre. Il re e i governanti sono nelle mani di altri popoli. La legge di Dio non viene più insegnata, perfino i profeti non ricevono più visioni dal Signore.
2,9 re e governanti esiliati Dt 28,36; 2Re 25,7. — legge Dt 4,5-8. — non più profeti Sal 74,9. — non più visioni