Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
BibbiaEDU-logo

Giobbe

AT greco Torna al libro

CEI 1974

AT greco 26 26,1ὑπολαβὼν δὲ Ιωβ λέγει
CEI 1974 Gb Giobbe rispose:
26,1 Giobbe conosce quanto il suo amico la potenza di Dio che si manifesta nel regno dei morti, nei cieli e nel mare.
AT greco 26,2τίνι πρόσκεισαι ἢ τίνι μέλλεις βοηθεῖν πότερον οὐχ ᾧ πολλὴ ἰσχὺς καὶ ᾧ βραχίων κραταιός ἐστιν
CEI 1974 Gb26,2 Quanto aiuto hai dato al debole
e come hai soccorso il braccio senza forza!
AT greco 26,3τίνι συμβεβούλευσαι οὐχ ᾧ πᾶσα σοφία ἢ τίνι ἐπακολουθήσεις οὐχ ᾧ μεγίστη δύναμις
CEI 1974 Gb26,3 Quanti buoni consigli hai dato all`ignorante
e con quanta abbondanza hai manifestato la saggezza!
AT greco 26,4τίνι ἀνήγγειλας ῥήματα πνοὴ δὲ τίνος ἐστὶν ἡ ἐξελθοῦσα ἐκ σοῦ
CEI 1974 Gb26,4 A chi hai tu rivolto la parola
e qual è lo spirito che da te è uscito?
AT greco 26,5μὴ γίγαντες μαιωθήσονται ὑποκάτωθεν ὕδατος καὶ τῶν γειτόνων αὐτοῦ
CEI 1974 Gb26,5 I morti tremano sotto terra,
come pure le acque e i loro abitanti.
AT greco 26,6γυμνὸς ὁ ᾅδης ἐπώπιον αὐτοῦ καὶ οὐκ ἔστιν περιβόλαιον τῇ ἀπωλείᾳ
CEI 1974 Gb26,6 Nuda è la tomba davanti a lui
e senza velo è l`abisso.
AT greco 26,7ἐκτείνων βορέαν ἐπ’ οὐδέν κρεμάζων γῆν ἐπὶ οὐδενός
CEI 1974 Gb Egli stende il settentrione sopra il vuoto,
tiene sospesa la terra sopra il nulla.
26,7 Si riteneva che nel settentrione vi fossero le grandi montagne dove si formavano le tempeste e non si sapeva immaginare su che cosa esse erano fondate.
AT greco 26,8δεσμεύων ὕδωρ ἐν νεφέλαις αὐτοῦ καὶ οὐκ ἐρράγη νέφος ὑποκάτω αὐτοῦ
CEI 1974 Gb26,8 Rinchiude le acque dentro le nubi,
e le nubi non si squarciano sotto il loro peso.
AT greco 26,9ὁ κρατῶν πρόσωπον θρόνου ἐκπετάζων ἐπ’ αὐτὸν νέφος αὐτοῦ
CEI 1974 Gb26,9 Copre la vista del suo trono
stendendovi sopra la sua nube.
AT greco 26,10πρόσταγμα ἐγύρωσεν ἐπὶ πρόσωπον ὕδατος μέχρι συντελείας φωτὸς μετὰ σκότους
CEI 1974 Gb26,10 Ha tracciato un cerchio sulle acque,
sino al confine tra la luce e le tenebre.
AT greco 26,11στῦλοι οὐρανοῦ ἐπετάσθησαν καὶ ἐξέστησαν ἀπὸ τῆς ἐπιτιμήσεως αὐτοῦ
CEI 1974 Gb26,11 Le colonne del cielo si scuotono,
sono prese da stupore alla sua minaccia.
AT greco 26,12ἰσχύι κατέπαυσεν τὴν θάλασσαν ἐπιστήμῃ δὲ ἔτρωσε τὸ κῆτος
CEI 1974 Gb Con forza agita il mare
e con intelligenza doma Raab.
26,12 Per Raab cfr. 9, 13.
AT greco 26,13κλεῖθρα δὲ οὐρανοῦ δεδοίκασιν αὐτόν προστάγματι δὲ ἐθανάτωσεν δράκοντα ἀποστάτην
CEI 1974 Gb Al suo soffio si rasserenano i cieli,
la sua mano trafigge il serpente tortuoso.
26,13 Il serpente che sfugge è il Leviatan di cfr. 3, 8.
AT greco 26,14ἰδοὺ ταῦτα μέρη ὁδοῦ αὐτοῦ καὶ ἐπὶ ἰκμάδα λόγου ἀκουσόμεθα ἐν αὐτῷ σθένος δὲ βροντῆς αὐτοῦ τίς οἶδεν ὁπότε ποιήσει
CEI 1974 Gb26,14 Ecco, questi non sono che i margini delle sue opere;
quanto lieve è il sussurro che noi ne percepiamo!
Ma il tuono della sua potenza chi può comprenderlo?