Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
BibbiaEDU-logo

Giobbe

AT greco Torna al libro

CEI 1974

AT greco 5 5,1ἐπικάλεσαι δέ εἴ τίς σοι ὑπακούσεται ἢ εἴ τινα ἀγγέλων ἁγίων ὄψῃ
CEI 1974 Gb Chiama, dunque! Ti risponderà forse qualcuno?
E a chi fra i santi ti rivolgerai?
5,1 1. I 'santi' sono gli angeli: cfr. 15, 15.
AT greco 5,2καὶ γὰρ ἄφρονα ἀναιρεῖ ὀργή πεπλανημένον δὲ θανατοῖ ζῆλος
CEI 1974 Gb5,2 Poiché allo stolto dà morte lo sdegno
e la collera fa morire lo sciocco.
AT greco 5,3ἐγὼ δὲ ἑώρακα ἄφρονας ῥίζαν βάλλοντας ἀλλ’ εὐθέως ἐβρώθη αὐτῶν ἡ δίαιτα
CEI 1974 Gb5,3 Io ho visto lo stolto metter radici,
ma imputridire la sua dimora all`istante.
AT greco 5,4πόρρω γένοιντο οἱ υἱοὶ αὐτῶν ἀπὸ σωτηρίας κολαβρισθείησαν δὲ ἐπὶ θύραις ἡσσόνων καὶ οὐκ ἔσται ὁ ἐξαιρούμενος
CEI 1974 Gb I suoi figli sono lungi dal prosperare,
sono oppressi alla porta, senza difensore;
5,4 I processi venivano celebrati nello spiazzo presso la porta della città.
AT greco 5,5ἃ γὰρ ἐκεῖνοι συνήγαγον δίκαιοι ἔδονται αὐτοὶ δὲ ἐκ κακῶν οὐκ ἐξαίρετοι ἔσονται ἐκσιφωνισθείη αὐτῶν ἡ ἰσχύς
CEI 1974 Gb5,5 l`affamato ne divora la messe
e gente assetata ne succhia gli averi.
AT greco 5,6οὐ γὰρ μὴ ἐξέλθῃ ἐκ τῆς γῆς κόπος οὐδὲ ἐξ ὀρέων ἀναβλαστήσει πόνος
CEI 1974 Gb5,6 Non esce certo dalla polvere la sventura
né germoglia dalla terra il dolore,
AT greco 5,7ἀλλὰ ἄνθρωπος γεννᾶται κόπῳ νεοσσοὶ δὲ γυπὸς τὰ ὑψηλὰ πέτονται
CEI 1974 Gb5,7 ma è l`uomo che genera pene,
come le scintille volano in alto.
AT greco 5,8οὐ μὴν δὲ ἀλλὰ ἐγὼ δεηθήσομαι κυρίου κύριον δὲ τὸν πάντων δεσπότην ἐπικαλέσομαι
CEI 1974 Gb5,8 Io, invece, mi rivolgerei a Dio
e a Dio esporrei la mia causa:
AT greco 5,9τὸν ποιοῦντα μεγάλα καὶ ἀνεξιχνίαστα ἔνδοξά τε καὶ ἐξαίσια ὧν οὐκ ἔστιν ἀριθμός
CEI 1974 Gb5,9 a lui, che fa cose grandi e incomprensibili,
meraviglie senza numero,
AT greco 5,10τὸν διδόντα ὑετὸν ἐπὶ τὴν γῆν ἀποστέλλοντα ὕδωρ ἐπὶ τὴν ὑπ’ οὐρανόν
CEI 1974 Gb5,10 che dà la pioggia alla terra
e manda le acque sulle campagne.
AT greco 5,11τὸν ποιοῦντα ταπεινοὺς εἰς ὕψος καὶ ἀπολωλότας ἐξεγείροντα
CEI 1974 Gb5,11 Colloca gli umili in alto
e gli afflitti solleva a prosperità;
AT greco 5,12διαλλάσσοντα βουλὰς πανούργων καὶ οὐ μὴ ποιήσουσιν αἱ χεῖρες αὐτῶν ἀληθές
CEI 1974 Gb5,12 rende vani i pensieri degli scaltri
e le loro mani non ne compiono i disegni;
AT greco 5,13ὁ καταλαμβάνων σοφοὺς ἐν τῇ φρονήσει βουλὴν δὲ πολυπλόκων ἐξέστησεν
CEI 1974 Gb5,13 coglie di sorpresa i saggi nella loro astuzia
e manda in rovina il consiglio degli scaltri.
AT greco 5,14ἡμέρας συναντήσεται αὐτοῖς σκότος τὸ δὲ μεσημβρινὸν ψηλαφήσαισαν ἴσα νυκτί
CEI 1974 Gb5,14 Di giorno incappano nel buio
e brancolano in pieno sole come di notte,
AT greco 5,15ἀπόλοιντο δὲ ἐν πολέμῳ ἀδύνατος δὲ ἐξέλθοι ἐκ χειρὸς δυνάστου
CEI 1974 Gb5,15 mentre egli salva dalla loro spada l`oppresso,
e il meschino dalla mano del prepotente.
AT greco 5,16εἴη δὲ ἀδυνάτῳ ἐλπίς ἀδίκου δὲ στόμα ἐμφραχθείη
CEI 1974 Gb5,16 C`è speranza per il misero
e l`ingiustizia chiude la bocca.
AT greco 5,17μακάριος δὲ ἄνθρωπος ὃν ἤλεγξεν ὁ κύριος νουθέτημα δὲ παντοκράτορος μὴ ἀπαναίνου
CEI 1974 Gb5,17 Felice l`uomo, che è corretto da Dio:
perciò tu non sdegnare la correzione dell`Onnipotente,
AT greco 5,18αὐτὸς γὰρ ἀλγεῖν ποιεῖ καὶ πάλιν ἀποκαθίστησιν ἔπαισεν καὶ αἱ χεῖρες αὐτοῦ ἰάσαντο
CEI 1974 Gb5,18 perché egli fa la piaga e la fascia,
ferisce e la sua mano risana.
AT greco 5,19ἑξάκις ἐξ ἀναγκῶν σε ἐξελεῖται ἐν δὲ τῷ ἑβδόμῳ οὐ μὴ ἅψηταί σου κακόν
CEI 1974 Gb Da sei tribolazioni ti libererà
e alla settima non ti toccherà il male;
5,19 Proverbio numerico; il senso è: Dio ti salverà da tutti i mali.
AT greco 5,20ἐν λιμῷ ῥύσεταί σε ἐκ θανάτου ἐν πολέμῳ δὲ ἐκ χειρὸς σιδήρου λύσει σε
CEI 1974 Gb5,20 nella carestia ti scamperà dalla morte
e in guerra dal colpo della spada;
AT greco 5,21ἀπὸ μάστιγος γλώσσης σε κρύψει καὶ οὐ μὴ φοβηθῇς ἀπὸ κακῶν ἐρχομένων
CEI 1974 Gb5,21 sarai al riparo dal flagello della lingua,
né temerai quando giunge la rovina.
AT greco 5,22ἀδίκων καὶ ἀνόμων καταγελάσῃ ἀπὸ δὲ θηρίων ἀγρίων οὐ μὴ φοβηθῇς
CEI 1974 Gb5,22 Della rovina e della fame ti riderai
né temerai le bestie selvatiche;
AT greco 5,23θῆρες γὰρ ἄγριοι εἰρηνεύσουσίν σοι
CEI 1974 Gb con le pietre del campo avrai un patto
e le bestie selvatiche saranno in pace con te.
5,23 Le pietre inaridivano i campi.
AT greco 5,24εἶτα γνώσῃ ὅτι εἰρηνεύσει σου ὁ οἶκος ἡ δὲ δίαιτα τῆς σκηνῆς σου οὐ μὴ ἁμάρτῃ
CEI 1974 Gb5,24 Conoscerai la prosperità della tua tenda,
visiterai la tua proprietà e non sarai deluso.
AT greco 5,25γνώσῃ δὲ ὅτι πολὺ τὸ σπέρμα σου τὰ δὲ τέκνα σου ἔσται ὥσπερ τὸ παμβότανον τοῦ ἀγροῦ
CEI 1974 Gb5,25 Vedrai, numerosa, la prole,
i tuoi rampolli come l`erba dei prati.
AT greco 5,26ἐλεύσῃ δὲ ἐν τάφῳ ὥσπερ σῖτος ὥριμος κατὰ καιρὸν θεριζόμενος ἢ ὥσπερ θιμωνιὰ ἅλωνος καθ’ ὥραν συγκομισθεῖσα
CEI 1974 Gb5,26 Te ne andrai alla tomba in piena maturità,
come si ammucchia il grano a suo tempo.
AT greco 5,27ἰδοὺ ταῦτα οὕτως ἐξιχνιάσαμεν ταῦτά ἐστιν ἃ ἀκηκόαμεν σὺ δὲ γνῶθι σεαυτῷ εἴ τι ἔπραξας
CEI 1974 Gb5,27 Ecco, questo abbiamo osservato: è così.
Ascoltalo e sappilo per tuo bene.