Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
BibbiaEDU-logo

Giobbe

AT greco Torna al libro

CEI 1974

AT greco 8 8,1ὑπολαβὼν δὲ Βαλδαδ ὁ Σαυχίτης λέγει
CEI 1974 Gb Allora prese a dire Bildad il Suchita:
8,1 Bildad sostiene implacabile la tesi tradizionale: cfr v. 8 e 4,1.
AT greco 8,2μέχρι τίνος λαλήσεις ταῦτα πνεῦμα πολυρῆμον τοῦ στόματός σου
CEI 1974 Gb8,2 Fino a quando dirai queste cose
e vento impetuoso saranno le parole della tua bocca?
AT greco 8,3μὴ ὁ κύριος ἀδικήσει κρίνων ἢ ὁ τὰ πάντα ποιήσας ταράξει τὸ δίκαιον
CEI 1974 Gb8,3 Può forse Dio deviare il diritto
o l`Onnipotente sovvertire la giustizia?
AT greco 8,4εἰ οἱ υἱοί σου ἥμαρτον ἐναντίον αὐτοῦ ἀπέστειλεν ἐν χειρὶ ἀνομίας αὐτῶν
CEI 1974 Gb8,4 Se i tuoi figli hanno peccato contro di lui,
li ha messi in balìa della loro iniquità.
AT greco 8,5σὺ δὲ ὄρθριζε πρὸς κύριον παντοκράτορα δεόμενος
CEI 1974 Gb8,5 Se tu cercherai Dio
e implorerai l`Onnipotente,
AT greco 8,6εἰ καθαρὸς εἶ καὶ ἀληθινός δεήσεως ἐπακούσεταί σου ἀποκαταστήσει δέ σοι δίαιταν δικαιοσύνης
CEI 1974 Gb8,6 se puro e integro tu sei,
fin d`ora veglierà su di te
e ristabilirà la dimora della tua giustizia;
AT greco 8,7ἔσται οὖν τὰ μὲν πρῶτά σου ὀλίγα τὰ δὲ ἔσχατά σου ἀμύθητα
CEI 1974 Gb piccola cosa sarà la tua condizione di prima,
di fronte alla grandezza che avrà la futura.
8,7 La condizione di prima è l'antica prosperità di Giobbe.
AT greco 8,8ἐπερώτησον γὰρ γενεὰν πρώτην ἐξιχνίασον δὲ κατὰ γένος πατέρων
CEI 1974 Gb8,8 Chiedilo infatti alle generazioni passate,
poni mente all`esperienza dei loro padri,
AT greco 8,9χθιζοὶ γάρ ἐσμεν καὶ οὐκ οἴδαμεν σκιὰ γάρ ἐστιν ἡμῶν ἐπὶ τῆς γῆς ὁ βίος
CEI 1974 Gb8,9 perché noi siamo di ieri e nulla sappiamo,
come un`ombra sono i nostri giorni sulla terra.
AT greco 8,10ἦ οὐχ οὗτοί σε διδάξουσιν καὶ ἀναγγελοῦσιν καὶ ἐκ καρδίας ἐξάξουσιν ῥήματα
CEI 1974 Gb8,10 Essi forse non ti istruiranno e ti parleranno
traendo le parole dal cuore?
AT greco 8,11μὴ θάλλει πάπυρος ἄνευ ὕδατος ἢ ὑψωθήσεται βούτομον ἄνευ πότου
CEI 1974 Gb8,11 Cresce forse il papiro fuori della palude
e si sviluppa forse il giunco senz`acqua?
AT greco 8,12ἔτι ὂν ἐπὶ ῥίζης καὶ οὐ μὴ θερισθῇ πρὸ τοῦ πιεῖν πᾶσα βοτάνη οὐχὶ ξηραίνεται
CEI 1974 Gb8,12 E` ancora verde, non buono per tagliarlo,
e inaridisce prima d`ogn`altra erba.
AT greco 8,13οὕτως τοίνυν ἔσται τὰ ἔσχατα πάντων τῶν ἐπιλανθανομένων τοῦ κυρίου ἐλπὶς γὰρ ἀσεβοῦς ἀπολεῖται
CEI 1974 Gb8,13 Tale il destino di chi dimentica Dio,
così svanisce la speranza dell`empio;
AT greco 8,14ἀοίκητος γὰρ αὐτοῦ ἔσται ὁ οἶκος ἀράχνη δὲ αὐτοῦ ἀποβήσεται ἡ σκηνή
CEI 1974 Gb8,14 la sua fiducia è come un filo
e una tela di ragno è la sua sicurezza:
AT greco 8,15ἐὰν ὑπερείσῃ τὴν οἰκίαν αὐτοῦ οὐ μὴ στῇ ἐπιλαβομένου δὲ αὐτοῦ οὐ μὴ ὑπομείνῃ
CEI 1974 Gb8,15 si appoggi alla sua casa, essa non resiste,
vi si aggrappi, ma essa non regge.
AT greco 8,16ὑγρὸς γάρ ἐστιν ὑπὸ ἡλίου καὶ ἐκ σαπρίας αὐτοῦ ὁ ῥάδαμνος αὐτοῦ ἐξελεύσεται
CEI 1974 Gb8,16 Rigoglioso sia pure in faccia al sole
e sopra il giardino si spandano i suoi rami,
AT greco 8,17ἐπὶ συναγωγὴν λίθων κοιμᾶται ἐν δὲ μέσῳ χαλίκων ζήσεται
CEI 1974 Gb8,17 sul terreno sassoso s`intreccino le sue radici,
tra le pietre attinga la vita.
AT greco 8,18ἐὰν καταπίῃ ὁ τόπος ψεύσεται αὐτόν οὐχ ἑόρακας τοιαῦτα
CEI 1974 Gb8,18 Se lo si toglie dal suo luogo,
questo lo rinnega: "Non t`ho mai visto!".
AT greco 8,19ὅτι καταστροφὴ ἀσεβοῦς τοιαύτη ἐκ δὲ γῆς ἄλλον ἀναβλαστήσει
CEI 1974 Gb8,19 Ecco la gioia del suo destino
e dalla terra altri rispuntano.
AT greco 8,20ὁ γὰρ κύριος οὐ μὴ ἀποποιήσηται τὸν ἄκακον πᾶν δὲ δῶρον ἀσεβοῦς οὐ δέξεται
CEI 1974 Gb Dunque, Dio non rigetta l`uomo integro,
e non sostiene la mano dei malfattori.
8,20 Non sostiene la mano, cioè non aiuta
AT greco 8,21ἀληθινῶν δὲ στόμα ἐμπλήσει γέλωτος τὰ δὲ χείλη αὐτῶν ἐξομολογήσεως
CEI 1974 Gb8,21 Colmerà di nuovo la tua bocca di sorriso
e le tue labbra di gioia.
AT greco 8,22οἱ δὲ ἐχθροὶ αὐτῶν ἐνδύσονται αἰσχύνην δίαιτα δὲ ἀσεβοῦς οὐκ ἔσται
CEI 1974 Gb8,22 I tuoi nemici saran coperti di vergogna
e la tenda degli empi più non sarà.