Dimensioni del testo

Carattere

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Proverbi

AT greco Torna al libro

Interconfessionale Vai al libro

AT greco 27 27,1 μὴ καυχῶ τὰ εἰς αὔριον οὐ γὰρ γινώσκεις τί τέξεται ἡ ἐπιοῦσα
Interconfessionale 27,1 Non rallegrarti del domani, perché non sai nemmeno che cosa ti capiterà oggi.
AT greco 27,2 ἐγκωμιαζέτω σε ὁ πέλας καὶ μὴ τὸ σὸν στόμα ἀλλότριος καὶ μὴ τὰ σὰ χείλη
Interconfessionale Ti lodi un altro, ma non la tua bocca, un estraneo, ma non le tue labbra!
27,2 essere umile Prv 11,2+.
AT greco 27,3 βαρὺ λίθος καὶ δυσβάστακτον ἄμμος ὀργὴ δὲ ἄφρονος βαρυτέρα ἀμφοτέρων
Interconfessionale 27,3 Pesante è la pietra, un peso grave la sabbia, ma più insopportabile è la provocazione dello stolto.
AT greco 27,4 ἀνελεήμων θυμὸς καὶ ὀξεῖα ὀργή ἀλλ’ οὐδένα ὑφίσταται ζῆλος
Interconfessionale 27,4 La collera è travolgente come un’inondazione, ma chi può resistere all’impeto della gelosia?
AT greco 27,5 κρείσσους ἔλεγχοι ἀποκεκαλυμμένοι κρυπτομένης φιλίας
Interconfessionale Meglio uno che ti rimprovera apertamente che un amico che non ti dice mai nulla.
27,5 che un amico… nulla: altri: che un amore nascosto.
AT greco 27,6 ἀξιοπιστότερά ἐστιν τραύματα φίλου ἢ ἑκούσια φιλήματα ἐχθροῦ
Interconfessionale 27,6 Un amico è fedele anche quando ferisce, un nemico ti inganna anche quando ti bacia.
AT greco 27,7 ψυχὴ ἐν πλησμονῇ οὖσα κηρίοις ἐμπαίζει ψυχῇ δὲ ἐνδεεῖ καὶ τὰ πικρὰ γλυκεῖα φαίνεται
Interconfessionale 27,7 A chi è sazio non piace neanche il miele, per chi ha fame, anche l’amaro è dolce.
AT greco 27,8 ὥσπερ ὅταν ὄρνεον καταπετασθῇ ἐκ τῆς ἰδίας νοσσιᾶς οὕτως ἄνθρωπος δουλοῦται ὅταν ἀποξενωθῇ ἐκ τῶν ἰδίων τόπων
Interconfessionale 27,8 Come un passero lontano dal nido è un uomo lontano dal suo paese.
AT greco 27,9 μύροις καὶ οἴνοις καὶ θυμιάμασιν τέρπεται καρδία καταρρήγνυται δὲ ὑπὸ συμπτωμάτων ψυχή
Interconfessionale 27,9 Profumo e incenso ti fanno sentire in festa, la dolcezza di un amico vale più del proprio consiglio.
AT greco 27,10 φίλον σὸν ἢ φίλον πατρῷον μὴ ἐγκαταλίπῃς εἰς δὲ τὸν οἶκον τοῦ ἀδελφοῦ σου μὴ εἰσέλθῃς ἀτυχῶν κρείσσων φίλος ἐγγὺς ἢ ἀδελφὸς μακρὰν οἰκῶν
Interconfessionale Non abbandonare il tuo amico né quello di tuo padre; e quando ti capita una disgrazia, non chiamare in aiuto tuo fratello: un amico vicino può aiutarti meglio di un fratello lontano.
27,10 amico e fratello