Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

BibbiaEDU-logo

Isaia

AT greco Torna al libro

Interconfessionale

AT greco 56 56,1τάδε λέγει κύριος φυλάσσεσθε κρίσιν ποιήσατε δικαιοσύνην ἤγγισεν γὰρ τὸ σωτήριόν μου παραγίνεσθαι καὶ τὸ ἔλεός μου ἀποκαλυφθῆναι
Interconfessionale IsIl Signore ha dichiarato: «Rispettate il diritto, agite con giustizia. Io sto per manifestare la mia salvezza e la mia giustizia.
Rimandi
56,1 diritto e giustizia Is 28,17; Ger 22,3; Am 5,24. — sto per manifestare Is 46,13; 51,5. — la mia salvezza e la mia giustizia Is 45,8+.
AT greco 56,2μακάριος ἀνὴρ ὁ ποιῶν ταῦτα καὶ ἄνθρωπος ὁ ἀντεχόμενος αὐτῶν καὶ φυλάσσων τὰ σάββατα μὴ βεβηλοῦν καὶ διατηρῶν τὰς χεῖρας αὐτοῦ μὴ ποιεῖν ἀδίκημα
Interconfessionale IsBeato l’uomo che tiene in considerazione e mette in pratica le mie parole, che rispetta il giorno di sabato ed evita di compiere il male».
Rimandi
56,2 Beato… Sal 1,1+. — rispettare il sabato Is 58,13; Es 20,8; Am 8,5.
AT greco 56,3μὴ λεγέτω ὁ ἀλλογενὴς ὁ προσκείμενος πρὸς κύριον ἀφοριεῖ με ἄρα κύριος ἀπὸ τοῦ λαοῦ αὐτοῦ καὶ μὴ λεγέτω ὁ εὐνοῦχος ὅτι ἐγώ εἰμι ξύλον ξηρόν
Interconfessionale IsUno straniero che ha accettato il Signore non dovrebbe più dire: «Il Signore mi esclude dal suo popolo»; e un eunuco: «Sono soltanto un albero secco».
Rimandi
56,3 l’eunuco Lv 21,20; Dt 23,2-9; Sap 3,14; Mt 19,12.
Note al Testo
56,3 eunuco: persona che non ha la possibilità di avere una discendenza; egli si dispera all’idea che il suo nome scompaia con lui (v. 5).
AT greco 56,4τάδε λέγει κύριος τοῖς εὐνούχοις ὅσοι ἂν φυλάξωνται τὰ σάββατά μου καὶ ἐκλέξωνται ἃ ἐγὼ θέλω καὶ ἀντέχωνται τῆς διαθήκης μου
Interconfessionale IsInfatti il Signore annunzia: «Anche a un eunuco, se rispetta i miei sabati, si comporta secondo la mia volontà e rimane sempre fedele alla mia alleanza,
Rimandi
56,4 comportarsi come piace al Signore Is 65,12; 66,4.
AT greco 56,5δώσω αὐτοῖς ἐν τῷ οἴκῳ μου καὶ ἐν τῷ τείχει μου τόπον ὀνομαστὸν κρείττω υἱῶν καὶ θυγατέρων ὄνομα αἰώνιον δώσω αὐτοῖς καὶ οὐκ ἐκλείψει
Interconfessionale Isio darò un posto nel mio tempio e nelle mie mura per il suo nome. Questo sarà meglio che avere figli e figlie, perché io renderò eterno il suo nome. Nulla potrà cancellarlo.
Rimandi
56,5 sarà meglio che avere figli 1 Sam 1,8; Sap 4,1. — nome eterno Is 55,13; Ap 3,5.
AT greco 56,6καὶ τοῖς ἀλλογενέσι τοῖς προσκειμένοις κυρίῳ δουλεύειν αὐτῷ καὶ ἀγαπᾶν τὸ ὄνομα κυρίου τοῦ εἶναι αὐτῷ εἰς δούλους καὶ δούλας καὶ πάντας τοὺς φυλασσομένους τὰ σάββατά μου μὴ βεβηλοῦν καὶ ἀντεχομένους τῆς διαθήκης μου
Interconfessionale Is«Agli stranieri che mi hanno accettato per onorarmi, amarmi e servirmi io annunzio: Se gli stranieri rispettano il sabato e rimangono fedeli alla mia alleanza,
Rimandi
56,6 gli stranieri Es 12,43; Dt 14,21; 15,3; 23,21; Ez 44,7-9; 1 Re 8,41-43.
AT greco 56,7εἰσάξω αὐτοὺς εἰς τὸ ὄρος τὸ ἅγιόν μου καὶ εὐφρανῶ αὐτοὺς ἐν τῷ οἴκῳ τῆς προσευχῆς μου τὰ ὁλοκαυτώματα αὐτῶν καὶ αἱ θυσίαι αὐτῶν ἔσονται δεκταὶ ἐπὶ τοῦ θυσιαστηρίου μου ὁ γὰρ οἶκός μου οἶκος προσευχῆς κληθήσεται πᾶσιν τοῖς ἔθνεσιν
Interconfessionale Isio li porterò sul mio monte santo e li riempirò di gioia nella mia casa di preghiera. Accetterò con piacere i sacrifici che mi offriranno sull’altare. La mia casa si chiamerà “Casa di preghiera per tutti i popoli”».
Rimandi
56,7 li porterò sul mio santo monte Sal 15,1; cfr. Sal 3,5+. — accetterò con gioia i sacrifici Is 60,7. — Il tempio si chiamerà… Mc 11,17 par.
Note al Testo
56,7 mio monte santo: Sion, la collina su cui è costruito il tempio (vedi 2,3).
AT greco 56,8εἶπεν κύριος ὁ συνάγων τοὺς διεσπαρμένους Ισραηλ ὅτι συνάξω ἐπ’ αὐτὸν συναγωγήν
Interconfessionale IsDio, il Signore, che ha radunato i dispersi d’Israele, dichiara: «Raccoglierò altri esuli, oltre a quelli che ho già riunito».
Rimandi
56,8 radunato i dispersi di Israele Is 11,12; Sal 147,2. — altri esuli Is 43,9; 66,18.
AT greco 56,9πάντα τὰ θηρία τὰ ἄγρια δεῦτε φάγετε πάντα τὰ θηρία τοῦ δρυμοῦ
Interconfessionale Is56,9Il Signore dice: «Voi tutti animali dei campi e voi animali della foresta, venite a mangiare!
AT greco 56,10ἴδετε ὅτι πάντες ἐκτετύφλωνται οὐκ ἔγνωσαν φρονῆσαι πάντες κύνες ἐνεοί οὐ δυνήσονται ὑλακτεῖν ἐνυπνιαζόμενοι κοίτην φιλοῦντες νυστάξαι
Interconfessionale Is56,10«Quelli che dovrebbero vegliare su Israele sono ciechi. Non si accorgono di nulla. Sono cani muti, incapaci di abbaiare. Sonnecchiano sdraiati, vogliono soltanto dormire.
AT greco 56,11καὶ οἱ κύνες ἀναιδεῖς τῇ ψυχῇ οὐκ εἰδότες πλησμονήν καί εἰσιν πονηροὶ οὐκ εἰδότες σύνεσιν πάντες ἐν ταῖς ὁδοῖς αὐτῶν ἐξηκολούθησαν ἕκαστος κατὰ τὸ ἑαυτοῦ
Interconfessionale IsSono cani voraci che non si saziano mai. E quelli sarebbero i pastori! Sono incapaci di comprendere, ognuno fa quel che vuole e cerca solamente il proprio interesse.
Rimandi
56,11 E quelli sarebbero i pastori Ger 23,1; Ez 34,2. — ognuno cerca il proprio interesse Is 53,6; 57,17.
Note al Testo
56,11 Il termine pastori indica qui le guide del popolo.
AT greco 56,12
Interconfessionale Is“Venite, — essi dicono, — portiamo il vino, ubriachiamoci con bevande forti. Domani sarà come oggi: ce n’è in abbondanza”».
Rimandi
56,12 bevitori di vino Is 5,11; 28,7.