Dimensioni del testo

Carattere

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14

Zaccaria

AT greco Torna al libro

Interconfessionale Vai al libro

AT greco 1 1,1 ἐν τῷ ὀγδόῳ μηνὶ ἔτους δευτέρου ἐπὶ Δαρείου ἐγένετο λόγος κυρίου πρὸς Ζαχαριαν τὸν τοῦ Βαραχιου υἱὸν Αδδω τὸν προφήτην λέγων
Interconfessionale Ogni sapienza viene dal Signore, e soltanto lui la possiede per sempre.
1,1 la sapienza viene dal Signore Prv 2,6+.
AT greco 1,2 ὠργίσθη κύριος ἐπὶ τοὺς πατέρας ὑμῶν ὀργὴν μεγάλην
Interconfessionale I granelli di sabbia sulle rive dei mari, le gocce della pioggia, i giorni di tutta la storia chi mai potrà contarli?
1,2 Chi? Prv 30,4+.
AT greco 1,3 καὶ ἐρεῖς πρὸς αὐτούς τάδε λέγει κύριος παντοκράτωρ ἐπιστρέψατε πρός με καὶ ἐπιστραφήσομαι πρὸς ὑμᾶς λέγει κύριος
Interconfessionale L’altezza del cielo, l’estensione della terra, la profondità degli abissi chi mai potrà esplorarle?
1,3 abissi: il testo greco aggiunge: e della sapienza; manca però nelle antiche traduzioni latina e siriaca.
AT greco 1,4 καὶ μὴ γίνεσθε καθὼς οἱ πατέρες ὑμῶν οἷς ἐνεκάλεσαν αὐτοῖς οἱ προφῆται οἱ ἔμπροσθεν λέγοντες τάδε λέγει κύριος παντοκράτωρ ἀποστρέψατε ἀπὸ τῶν ὁδῶν ὑμῶν τῶν πονηρῶν καὶ ἀπὸ τῶν ἐπιτηδευμάτων ὑμῶν τῶν πονηρῶν καὶ οὐ προσέσχον τοῦ εἰσακοῦσαί μου λέγει κύριος
Interconfessionale Prima di tutte le cose fu creata la sapienza; la capacità di scegliere e progettare con intelligenza esiste dall’eternità.
1,4 la sapienza Gb 28,12. — creazione della sapienza 1,9; 24,8; cfr. Prv 8,22.
AT greco 1,5 οἱ πατέρες ὑμῶν ποῦ εἰσιν καὶ οἱ προφῆται μὴ τὸν αἰῶνα ζήσονται
Interconfessionale 1,5 Fonte della sapienza è la parola di Dio nei cieli; ad essa si arriva se si seguono i comandamenti di Dio.
AT greco 1,6 πλὴν τοὺς λόγους μου καὶ τὰ νόμιμά μου δέχεσθε ὅσα ἐγὼ ἐντέλλομαι ἐν πνεύματί μου τοῖς δούλοις μου τοῖς προφήταις οἳ κατελάβοσαν τοὺς πατέρας ὑμῶν καὶ ἀπεκρίθησαν καὶ εἶπαν καθὼς παρατέτακται κύριος παντοκράτωρ τοῦ ποιῆσαι κατὰ τὰς ὁδοὺς ὑμῶν καὶ κατὰ τὰ ἐπιτηδεύματα ὑμῶν οὕτως ἐποίησεν ὑμῖν
Interconfessionale 1,6 Ma l’origine della sapienza a chi è stata rivelata? e i suoi segreti chi li potrà conoscere?
AT greco 1,7 τῇ τετράδι καὶ εἰκάδι τῷ ἑνδεκάτῳ μηνί οὗτός ἐστιν ὁ μὴν Σαβατ ἐν τῷ δευτέρῳ ἔτει ἐπὶ Δαρείου ἐγένετο λόγος κυρίου πρὸς Ζαχαριαν τὸν τοῦ Βαραχιου υἱὸν Αδδω τὸν προφήτην λέγων
Interconfessionale 1,7 A chi è stata fatta conoscere la sapienza? Il vasto campo della sua esperienza chi l’ha esplorato?
AT greco 1,8 ἑώρακα τὴν νύκτα καὶ ἰδοὺ ἀνὴρ ἐπιβεβηκὼς ἐπὶ ἵππον πυρρόν καὶ οὗτος εἱστήκει ἀνὰ μέσον τῶν δύο ὀρέων τῶν κατασκίων καὶ ὀπίσω αὐτοῦ ἵπποι πυρροὶ καὶ ψαροὶ καὶ ποικίλοι καὶ λευκοί
Interconfessionale 1,8 Uno solo possiede la sapienza: il Signore, e bisogna venerarlo profondamente. Egli è come un re seduto sul trono.
AT greco 1,9 καὶ εἶπα τί οὗτοι κύριε καὶ εἶπεν πρός με ὁ ἄγγελος ὁ λαλῶν ἐν ἐμοί ἐγὼ δείξω σοι τί ἐστιν ταῦτα
Interconfessionale Lui, il Signore stesso, ha creato la sapienza, l’ha osservata e l’ha pesata. Lui l’ha diffusa su tutte le sue opere.
1,9 la sapienza diffusa Gl 3,1-2; At 2,17-18.33.
AT greco 1,10 καὶ ἀπεκρίθη ὁ ἀνὴρ ὁ ἐφεστηκὼς ἀνὰ μέσον τῶν ὀρέων καὶ εἶπεν πρός με οὗτοί εἰσιν οὓς ἐξαπέσταλκεν κύριος τοῦ περιοδεῦσαι τὴν γῆν
Interconfessionale 1,10 Siccome il Signore è generoso, l’ha data a ogni uomo; ma a quelli che lo amano l’ha donata in abbondanza. l’amore del Signore è sapienza e dà gloria all’uomo; a quanti egli si rivela comunica la sapienza, perché lo vedano.
AT greco 1,11 καὶ ἀπεκρίθησαν τῷ ἀγγέλῳ κυρίου τῷ ἐφεστῶτι ἀνὰ μέσον τῶν ὀρέων καὶ εἶπον περιωδεύκαμεν πᾶσαν τὴν γῆν καὶ ἰδοὺ πᾶσα ἡ γῆ κατοικεῖται καὶ ἡσυχάζει
Interconfessionale Il timore del Signore è motivo di onore e di fierezza; chi teme di offendere Dio è un uomo felice e gusta la gioia di un vincitore.
1,11 timore di Dio, 1,11-20; 2,7-17; 10,19-24; 15,1.13.19; 19,20; 21,6.11; 25,6.10-11; 32,14.16; 33,1; 34,14-20; 40,26-27; Dt 4,10+; Sal 15,4+; Prv 8,13+. 1,11 Nella Bibbia l’espressione timore di Dio o timore del Signore non significa “terrore”, “paura”, ma esprime il fascino del mistero di Dio. È ben diverso dalla paura verso gli uomini ed esclude ogni sentimento di angoscia e indifferenza; implica invece fiducia, abbandono, amore. Ecco alcune possibili traduzioni, secondo il contesto: timore di Dio, temere di offendere Dio, fidarsi del Signore, amare Dio, onorare Dio, riconoscere il Signore, rispettare il Signore, prendere sul serio il Signore. Il brano 1,11-21 ne è un esempio (vedi anche Salmo 15,4;