Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

BibbiaEDU-logo

Salmi

AT greco Torna al libro

CEI 2008

AT greco 102 102,1gr. psalm 102 (heb. 103) τῷ Δαυιδ εὐλόγει ἡ ψυχή μου τὸν κύριον καί πάντα τὰ ἐντός μου τὸ ὄνομα τὸ ἅγιον αὐτοῦ
CEI 2008 Sal Preghiera di un povero che è sfinito ed effonde davanti al Signore il suo lamento.

102,1 Come è nello stile delle lamentazioni, è un’umanità sofferente e prostrata quella che rivolge il grido di aiuto a Dio (vv. 2-12). La seconda parte del salmo (vv. 13-23) si apre sull’orizzonte più ampio della comunità d’Israele, raccolta in preghiera per la ricostruzione materiale e spirituale di Gerusalemme. La preghiera si chiude con un nuovo richiamo alla precarietà della condizione umana, ma anche con la fiduciosa speranza dell’orante di venir accolto nell’abbraccio di bontà del suo Dio (vv. 24-29). Questa composizione è stata collocata dalla tradizione cristiana tra i sette “salmi penitenziali” (vedi Sal 6).
AT greco 102,2εὐλόγει ἡ ψυχή μου τὸν κύριον καὶ μὴ ἐπιλανθάνου πάσας τὰς ἀνταποδόσεις αὐτοῦ
CEI 2008 Sal102,2 Signore, ascolta la mia preghiera,
a te giunga il mio grido di aiuto.

AT greco 102,3τὸν εὐιλατεύοντα πάσαις ταῖς ἀνομίαις σου τὸν ἰώμενον πάσας τὰς νόσους σου
CEI 2008 Sal102,3 Non nascondermi il tuo volto
nel giorno in cui sono nell'angoscia.
Tendi verso di me l'orecchio,
quando t'invoco, presto, rispondimi!

AT greco 102,4τὸν λυτρούμενον ἐκ φθορᾶς τὴν ζωήν σου τὸν στεφανοῦντά σε ἐν ἐλέει καὶ οἰκτιρμοῖς
CEI 2008 Sal102,4 Svaniscono in fumo i miei giorni
e come brace ardono le mie ossa.

AT greco 102,5τὸν ἐμπιπλῶντα ἐν ἀγαθοῖς τὴν ἐπιθυμίαν σου ἀνακαινισθήσεται ὡς ἀετοῦ ἡ νεότης σου
CEI 2008 Sal102,5 Falciato come erba, inaridisce il mio cuore;
dimentico di mangiare il mio pane.

AT greco 102,6ποιῶν ἐλεημοσύνας ὁ κύριος καὶ κρίμα πᾶσι τοῖς ἀδικουμένοις
CEI 2008 Sal102,6 A forza di gridare il mio lamento
mi si attacca la pelle alle ossa.

AT greco 102,7ἐγνώρισεν τὰς ὁδοὺς αὐτοῦ τῷ Μωυσῇ τοῖς υἱοῖς Ισραηλ τὰ θελήματα αὐτοῦ
CEI 2008 Sal102,7 Sono come la civetta del deserto,
sono come il gufo delle rovine.

AT greco 102,8οἰκτίρμων καὶ ἐλεήμων ὁ κύριος μακρόθυμος καὶ πολυέλεος
CEI 2008 Sal102,8 Resto a vegliare:
sono come un passero
solitario sopra il tetto.

AT greco 102,9οὐκ εἰς τέλος ὀργισθήσεται οὐδὲ εἰς τὸν αἰῶνα μηνιεῖ
CEI 2008 Sal102,9 Tutto il giorno mi insultano i miei nemici,
furenti imprecano contro di me.

AT greco 102,10οὐ κατὰ τὰς ἁμαρτίας ἡμῶν ἐποίησεν ἡμῖν οὐδὲ κατὰ τὰς ἀνομίας ἡμῶν ἀνταπέδωκεν ἡμῖν
CEI 2008 Sal102,10 Cenere mangio come fosse pane,
alla mia bevanda mescolo il pianto;

AT greco 102,11ὅτι κατὰ τὸ ὕψος τοῦ οὐρανοῦ ἀπὸ τῆς γῆς ἐκραταίωσεν κύριος τὸ ἔλεος αὐτοῦ ἐπὶ τοὺς φοβουμένους αὐτόν
CEI 2008 Sal102,11 per il tuo sdegno e la tua collera
mi hai sollevato e scagliato lontano.

AT greco 102,12καθ’ ὅσον ἀπέχουσιν ἀνατολαὶ ἀπὸ δυσμῶν ἐμάκρυνεν ἀφ’ ἡμῶν τὰς ἀνομίας ἡμῶν
CEI 2008 Sal102,12 I miei giorni declinano come ombra
e io come erba inaridisco.

AT greco 102,13καθὼς οἰκτίρει πατὴρ υἱούς οἰκτίρησεν κύριος τοὺς φοβουμένους αὐτόν
CEI 2008 Sal102,13 Ma tu, Signore, rimani in eterno,
il tuo ricordo di generazione in generazione.

AT greco 102,14ὅτι αὐτὸς ἔγνω τὸ πλάσμα ἡμῶν μνήσθητι ὅτι χοῦς ἐσμεν
CEI 2008 Sal102,14 Ti alzerai e avrai compassione di Sion:
è tempo di averne pietà, l'ora è venuta!

AT greco 102,15ἄνθρωπος ὡσεὶ χόρτος αἱ ἡμέραι αὐτοῦ ὡσεὶ ἄνθος τοῦ ἀγροῦ οὕτως ἐξανθήσει
CEI 2008 Sal102,15 Poiché ai tuoi servi sono care le sue pietre
e li muove a pietà la sua polvere.

AT greco 102,16ὅτι πνεῦμα διῆλθεν ἐν αὐτῷ καὶ οὐχ ὑπάρξει καὶ οὐκ ἐπιγνώσεται ἔτι τὸν τόπον αὐτοῦ
CEI 2008 Sal102,16 Le genti temeranno il nome del Signore
e tutti i re della terra la tua gloria,

AT greco 102,17τὸ δὲ ἔλεος τοῦ κυρίου ἀπὸ τοῦ αἰῶνος καὶ ἕως τοῦ αἰῶνος ἐπὶ τοὺς φοβουμένους αὐτόν καὶ ἡ δικαιοσύνη αὐτοῦ ἐπὶ υἱοὺς υἱῶν
CEI 2008 Sal102,17 quando il Signore avrà ricostruito Sion
e sarà apparso in tutto il suo splendore.

AT greco 102,18τοῖς φυλάσσουσιν τὴν διαθήκην αὐτοῦ καὶ μεμνημένοις τῶν ἐντολῶν αὐτοῦ τοῦ ποιῆσαι αὐτάς
CEI 2008 Sal102,18 Egli si volge alla preghiera dei derelitti,
non disprezza la loro preghiera.

AT greco 102,19κύριος ἐν τῷ οὐρανῷ ἡτοίμασεν τὸν θρόνον αὐτοῦ καὶ ἡ βασιλεία αὐτοῦ πάντων δεσπόζει
CEI 2008 Sal102,19 Questo si scriva per la generazione futura
e un popolo, da lui creato, darà lode al Signore:

AT greco 102,20εὐλογεῖτε τὸν κύριον πάντες οἱ ἄγγελοι αὐτοῦ δυνατοὶ ἰσχύι ποιοῦντες τὸν λόγον αὐτοῦ τοῦ ἀκοῦσαι τῆς φωνῆς τῶν λόγων αὐτοῦ
CEI 2008 Sal102,20 "Il Signore si è affacciato dall'alto del suo santuario,
dal cielo ha guardato la terra,

AT greco 102,21εὐλογεῖτε τὸν κύριον πᾶσαι αἱ δυνάμεις αὐτοῦ λειτουργοὶ αὐτοῦ ποιοῦντες τὸ θέλημα αὐτοῦ
CEI 2008 Sal102,21 per ascoltare il sospiro del prigioniero,
per liberare i condannati a morte,

AT greco 102,22εὐλογεῖτε τὸν κύριον πάντα τὰ ἔργα αὐτοῦ ἐν παντὶ τόπῳ τῆς δεσποτείας αὐτοῦ εὐλόγει ἡ ψυχή μου τὸν κύριον
CEI 2008 Sal102,22 perché si proclami in Sion il nome del Signore
e la sua lode in Gerusalemme,