Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

Salmi

AT greco Torna al libro

CEI 1974

AT greco 136 136,1gr. psalm 136 (heb. 137) τῷ Δαυιδ ἐπὶ τῶν ποταμῶν Βαβυλῶνος ἐκεῖ ἐκαθίσαμεν καὶ ἐκλαύσαμεν ἐν τῷ μνησθῆναι ἡμᾶς τῆς Σιων
CEI 1974 Sal Sui fiumi di Babilonia,
là sedevamo piangendo
al ricordo di Sion.
136,1 Celebre Salmo della nostalgia degli esuli di Babilonia per la Città di Dio.
AT greco 136,2ἐπὶ ταῖς ἰτέαις ἐν μέσῳ αὐτῆς ἐκρεμάσαμεν τὰ ὄργανα ἡμῶν
CEI 1974 Sal136,2 Ai salici di quella terra
appendemmo le nostre cetre.
AT greco 136,3ὅτι ἐκεῖ ἐπηρώτησαν ἡμᾶς οἱ αἰχμαλωτεύσαντες ἡμᾶς λόγους ᾠδῶν καὶ οἱ ἀπαγαγόντες ἡμᾶς ὕμνον ᾄσατε ἡμῖν ἐκ τῶν ᾠδῶν Σιων
CEI 1974 Sal136,3 Là ci chiedevano parole di canto
coloro che ci avevano deportato,
canzoni di gioia, i nostri oppressori:
"Cantateci i canti di Sion!".
AT greco 136,4πῶς ᾄσωμεν τὴν ᾠδὴν κυρίου ἐπὶ γῆς ἀλλοτρίας
CEI 1974 Sal136,4 Come cantare i canti del Signore
in terra straniera?
AT greco 136,5ἐὰν ἐπιλάθωμαί σου Ιερουσαλημ ἐπιλησθείη ἡ δεξιά μου
CEI 1974 Sal136,5 Se ti dimentico, Gerusalemme,
si paralizzi la mia destra;
AT greco 136,6κολληθείη ἡ γλῶσσά μου τῷ λάρυγγί μου ἐὰν μή σου μνησθῶ ἐὰν μὴ προανατάξωμαι τὴν Ιερουσαλημ ἐν ἀρχῇ τῆς εὐφροσύνης μου
CEI 1974 Sal136,6 mi si attacchi la lingua al palato,
se lascio cadere il tuo ricordo,
se non metto Gerusalemme
al di sopra di ogni mia gioia.
AT greco 136,7μνήσθητι κύριε τῶν υἱῶν Εδωμ τὴν ἡμέραν Ιερουσαλημ τῶν λεγόντων ἐκκενοῦτε ἐκκενοῦτε ἕως ὁ θεμέλιος ἐν αὐτῇ
CEI 1974 Sal Ricordati, Signore, dei figli di Edom,
che nel giorno di Gerusalemme,
dicevano: "Distruggete, distruggete
anche le sue fondamenta".
136,7 Al tempo della catastrofe di Gerusalemme nel 587, gli Edomiti si unirono ai Babilonesi nel saccheggio: cfr la profezia di Abd; cfr. Lam 4, 21.22.
AT greco 136,8θυγάτηρ Βαβυλῶνος ἡ ταλαίπωρος μακάριος ὃς ἀνταποδώσει σοι τὸ ἀνταπόδομά σου ὃ ἀνταπέδωκας ἡμῖν
CEI 1974 Sal Figlia di Babilonia devastatrice,
beato chi ti renderà quanto ci hai fatto.
136,8 Figlia di Babilonia è il popolo babilonese.
AT greco 136,9μακάριος ὃς κρατήσει καὶ ἐδαφιεῖ τὰ νήπιά σου πρὸς τὴν πέτραν
CEI 1974 Sal Beato chi afferrerà i tuoi piccoli
e li sbatterà contro la pietra.
136,9 L'autore chiede che il nemico sia sconfitto; per questa atrocità bellica cfr 2 Re 8, 12. cfr. Is 13, 16. cfr. Os 14, 1. cfr. Na 3, 10. cfr. Ger 51, 22-25.