Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

BibbiaEDU-logo

Salmi

AT greco Torna al libro

CEI 1974

AT greco 15 15,1gr. psalm 15 (heb. 16) στηλογραφία τῷ Δαυιδ φύλαξόν με κύριε ὅτι ἐπὶ σοὶ ἤλπισα
CEI 1974 Sal Miktam. Di Davide.

Proteggimi, o Dio: in te mi rifugio.
15,1 Miktam è di incerto significato; alcuni traducono carme, poema. E' una protesta contro l'idolatria e un'affermazione di fede e di fiducia nell'unico vero Dio.
AT greco 15,2εἶπα τῷ κυρίῳ κύριός μου εἶ σύ ὅτι τῶν ἀγαθῶν μου οὐ χρείαν ἔχεις
CEI 1974 Sal15,2 Ho detto a Dio: "Sei tu il mio Signore,
senza di te non ho alcun bene".
AT greco 15,3τοῖς ἁγίοις τοῖς ἐν τῇ γῇ αὐτοῦ ἐθαυμάστωσεν πάντα τὰ θελήματα αὐτοῦ ἐν αὐτοῖς
CEI 1974 Sal15,3 Per i santi, che sono sulla terra,
uomini nobili, è tutto il mio amore.
AT greco 15,4ἐπληθύνθησαν αἱ ἀσθένειαι αὐτῶν μετὰ ταῦτα ἐτάχυναν οὐ μὴ συναγάγω τὰς συναγωγὰς αὐτῶν ἐξ αἱμάτων οὐδὲ μὴ μνησθῶ τῶν ὀνομάτων αὐτῶν διὰ χειλέων μου
CEI 1974 Sal Si affrettino altri a costruire idoli:
io non spanderò le loro libazioni di sangue
né pronunzierò con le mie labbra i loro nomi.

15,4 Le liberazioni di sangue alludono forse a sacrifici delittuosi.
AT greco 15,5κύριος ἡ μερὶς τῆς κληρονομίας μου καὶ τοῦ ποτηρίου μου σὺ εἶ ὁ ἀποκαθιστῶν τὴν κληρονομίαν μου ἐμοί
CEI 1974 Sal Il Signore è mia parte di eredità e mio calice:
nelle tue mani è la mia vita.
15,5 Dio è tutto per il Salmista; il calice è la sorte: v. 6..
AT greco 15,6σχοινία ἐπέπεσάν μοι ἐν τοῖς κρατίστοις καὶ γὰρ ἡ κληρονομία μου κρατίστη μοί ἐστιν
CEI 1974 Sal15,6 Per me la sorte è caduta su luoghi deliziosi,
è magnifica la mia eredità.
AT greco 15,7εὐλογήσω τὸν κύριον τὸν συνετίσαντά με ἔτι δὲ καὶ ἕως νυκτὸς ἐπαίδευσάν με οἱ νεφροί μου
CEI 1974 Sal15,7 Benedico il Signore che mi ha dato consiglio;
anche di notte il mio cuore mi istruisce.
AT greco 15,8προωρώμην τὸν κύριον ἐνώπιόν μου διὰ παντός ὅτι ἐκ δεξιῶν μού ἐστιν ἵνα μὴ σαλευθῶ
CEI 1974 Sal15,8 Io pongo sempre innanzi a me il Signore,
sta alla mia destra, non posso vacillare.
AT greco 15,9διὰ τοῦτο ηὐφράνθη ἡ καρδία μου καὶ ἠγαλλιάσατο ἡ γλῶσσά μου ἔτι δὲ καὶ ἡ σάρξ μου κατασκηνώσει ἐπ’ ἐλπίδι
CEI 1974 Sal15,9 Di questo gioisce il mio cuore,
esulta la mia anima;
anche il mio corpo riposa al sicuro,

AT greco 15,10ὅτι οὐκ ἐγκαταλείψεις τὴν ψυχήν μου εἰς ᾅδην οὐδὲ δώσεις τὸν ὅσιόν σου ἰδεῖν διαφθοράν
CEI 1974 Sal perché non abbandonerai la mia vita nel sepolcro,
né lascerai che il tuo santo veda la corruzione.
15,10-11 Questi vv., in cfr. At 2, 25-32. cfr. 13, 35-37, sono citati come profezia della risurrezione di Cristo, di cui Davide era figura. Notevole, al livello dell'A.T., la speranza dell'autore in una vita futura e felice con Dio.
AT greco 15,11ἐγνώρισάς μοι ὁδοὺς ζωῆς πληρώσεις με εὐφροσύνης μετὰ τοῦ προσώπου σου τερπνότητες ἐν τῇ δεξιᾷ σου εἰς τέλος
CEI 1974 Sal15,11 Mi indicherai il sentiero della vita,
gioia piena nella tua presenza,
dolcezza senza fine alla tua destra.