Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

BibbiaEDU-logo

Salmi

AT greco Torna al libro

CEI 1974

AT greco 48 48,1gr. psalm 48 (heb. 49) εἰς τὸ τέλος τοῖς υἱοῖς Κορε ψαλμός
CEI 1974 Sal48,1 Al maestro del coro. Dei figli di Core. Salmo.

AT greco 48,2ἀκούσατε ταῦτα πάντα τὰ ἔθνη ἐνωτίσασθε πάντες οἱ κατοικοῦντες τὴν οἰκουμένην
CEI 1974 Sal Ascoltate, popoli tutti,
porgete orecchio abitanti del mondo,
48,2 Meditazione sui grandi problemi dell'uomo.
AT greco 48,3οἵ τε γηγενεῖς καὶ οἱ υἱοὶ τῶν ἀνθρώπων ἐπὶ τὸ αὐτὸ πλούσιος καὶ πένης
CEI 1974 Sal48,3 voi nobili e gente del popolo,
ricchi e poveri insieme.
AT greco 48,4τὸ στόμα μου λαλήσει σοφίαν καὶ ἡ μελέτη τῆς καρδίας μου σύνεσιν
CEI 1974 Sal48,4 La mia bocca esprime sapienza,
il mio cuore medita saggezza;
AT greco 48,5κλινῶ εἰς παραβολὴν τὸ οὖς μου ἀνοίξω ἐν ψαλτηρίῳ τὸ πρόβλημά μου
CEI 1974 Sal48,5 porgerò l`orecchio a un proverbio,
spiegherò il mio enigma sulla cetra.

AT greco 48,6ἵνα τί φοβοῦμαι ἐν ἡμέρᾳ πονηρᾷ ἡ ἀνομία τῆς πτέρνης μου κυκλώσει με
CEI 1974 Sal48,6 Perché temere nei giorni tristi,
quando mi circonda la malizia dei perversi?
AT greco 48,7οἱ πεποιθότες ἐπὶ τῇ δυνάμει αὐτῶν καὶ ἐπὶ τῷ πλήθει τοῦ πλούτου αὐτῶν καυχώμενοι
CEI 1974 Sal48,7 Essi confidano nella loro forza,
si vantano della loro grande ricchezza.

AT greco 48,8ἀδελφὸς οὐ λυτροῦται λυτρώσεται ἄνθρωπος οὐ δώσει τῷ θεῷ ἐξίλασμα αὐτοῦ
CEI 1974 Sal48,8 Nessuno può riscattare se stesso,
o dare a Dio il suo prezzo.
AT greco 48,9καὶ τὴν τιμὴν τῆς λυτρώσεως τῆς ψυχῆς αὐτοῦ
CEI 1974 Sal48,9 Per quanto si paghi il riscatto di una vita,non potrà mai bastare
AT greco 48,10καὶ ἐκόπασεν εἰς τὸν αἰῶνα καὶ ζήσεται εἰς τέλος ὅτι οὐκ ὄψεται καταφθοράν ὅταν ἴδῃ σοφοὺς ἀποθνῄσκοντας
CEI 1974 Sal48,10 per vivere senza fine,e non vedere la tomba.
AT greco 48,11ἐπὶ τὸ αὐτὸ ἄφρων καὶ ἄνους ἀπολοῦνται καὶ καταλείψουσιν ἀλλοτρίοις τὸν πλοῦτον αὐτῶν
CEI 1974 Sal48,11 Vedrà morire i sapienti;
lo stolto e l`insensato periranno insieme
e lasceranno ad altri le loro ricchezze.

AT greco 48,12καὶ οἱ τάφοι αὐτῶν οἰκίαι αὐτῶν εἰς τὸν αἰῶνα σκηνώματα αὐτῶν εἰς γενεὰν καὶ γενεάν ἐπεκαλέσαντο τὰ ὀνόματα αὐτῶν ἐπὶ τῶν γαιῶν αὐτῶν
CEI 1974 Sal48,12 Il sepolcro sarà loro casa per sempre,
loro dimora per tutte le generazioni,
eppure hanno dato il loro nome alla terra.
AT greco 48,13καὶ ἄνθρωπος ἐν τιμῇ ὢν οὐ συνῆκεν παρασυνεβλήθη τοῖς κτήνεσιν τοῖς ἀνοήτοις καὶ ὡμοιώθη αὐτοῖς
CEI 1974 Sal48,13 Ma l`uomo nella prosperità non comprende,
è come gli animali che periscono.

AT greco 48,14αὕτη ἡ ὁδὸς αὐτῶν σκάνδαλον αὐτοῖς καὶ μετὰ ταῦτα ἐν τῷ στόματι αὐτῶν εὐδοκήσουσιν διάψαλμα
CEI 1974 Sal48,14 Questa è la sorte di chi confida in se stesso,
l`avvenire di chi si compiace nelle sue parole.
AT greco 48,15ὡς πρόβατα ἐν ᾅδῃ ἔθεντο θάνατος ποιμαίνει αὐτούς καὶ κατακυριεύσουσιν αὐτῶν οἱ εὐθεῖς τὸ πρωί καὶ ἡ βοήθεια αὐτῶν παλαιωθήσεται ἐν τῷ ᾅδῃ ἐκ τῆς δόξης αὐτῶν
CEI 1974 Sal48,15 Come pecore sono avviati agli inferi,
sarà loro pastore la morte;
scenderanno a precipizio nel sepolcro,
svanirà ogni loro parvenza:
gli inferi saranno la loro dimora.

AT greco 48,16πλὴν ὁ θεὸς λυτρώσεται τὴν ψυχήν μου ἐκ χειρὸς ᾅδου ὅταν λαμβάνῃ με διάψαλμα
CEI 1974 Sal48,16 Ma Dio potrà riscattarmi,
mi strapperà dalla mano della morte.
AT greco 48,17μὴ φοβοῦ ὅταν πλουτήσῃ ἄνθρωπος καὶ ὅταν πληθυνθῇ ἡ δόξα τοῦ οἴκου αὐτοῦ
CEI 1974 Sal48,17 Se vedi un uomo arricchirsi, non temere,
se aumenta la gloria della sua casa.
AT greco 48,18ὅτι οὐκ ἐν τῷ ἀποθνῄσκειν αὐτὸν λήμψεται τὰ πάντα οὐδὲ συγκαταβήσεται αὐτῷ ἡ δόξα αὐτοῦ
CEI 1974 Sal48,18 Quando muore con sé non porta nulla,
né scende con lui la sua gloria.

AT greco 48,19ὅτι ἡ ψυχὴ αὐτοῦ ἐν τῇ ζωῇ αὐτοῦ εὐλογηθήσεται ἐξομολογήσεταί σοι ὅταν ἀγαθύνῃς αὐτῷ
CEI 1974 Sal48,19 Nella sua vita si diceva fortunato:
"Ti loderanno, perché ti sei procurato del bene".
AT greco 48,20εἰσελεύσεται ἕως γενεᾶς πατέρων αὐτοῦ ἕως αἰῶνος οὐκ ὄψεται φῶς
CEI 1974 Sal48,20 Andrà con la generazione dei suoi padri
che non vedranno mai più la luce.

AT greco 48,21ἄνθρωπος ἐν τιμῇ ὢν οὐ συνῆκεν παρασυνεβλήθη τοῖς κτήνεσιν τοῖς ἀνοήτοις καὶ ὡμοιώθη αὐτοῖς
CEI 1974 Sal48,21 L`uomo nella prosperità non comprende,
è come gli animali che periscono.