Dimensioni del testo

Carattere

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14

Odi

AT greco Torna al libro

Interconfessionale Vai al libro

AT greco 11 11,1
Interconfessionale A questo punto, il terzo amico di Giobbe, Sofar, originario di Naamà, prese a dire:
11,1 Naamà: vedi nota a 2,11.
AT greco 11,2
Interconfessionale 11,2 «Nessuno risponde a tutto quel che Giobbe ha detto? Uno ha ragione soltanto perché parla molto?
AT greco 11,3
Interconfessionale 11,3 Tu, Giobbe, vorresti tapparci la bocca con le tue chiacchiere. Ci prendi in giro, e noi dovremmo stare zitti?
AT greco 11,4
Interconfessionale Tu dici: “I miei ragionamenti sono giusti; io sono innocente davanti a Dio”.
11,4 io sono puro 16,17; 33,9.
AT greco 11,5
Interconfessionale Io vorrei che Dio parlasse, che ti rispondesse a dovere.
11,5 intervento di Dio 38,1.
AT greco 11,6
Interconfessionale Che ti rivelasse i segreti della sapienza, troppo profondi per la mente umana. Allora capiresti: Dio dimentica una parte delle tue colpe».
11,6 sapienza di Dio 28; Rm 11,33; 1Cor 2,6-16.
AT greco 11,7
Interconfessionale «Puoi conoscere l’immensità di Dio, o scoprire la sua grandezza?
11,7 conoscere la grandezza di Dio Ef 3,18.
AT greco 11,8
Interconfessionale 11,8 Tu non puoi fare niente! Dio è al di sopra dei cieli, raggiunge le profondità della terra, e tu non sai fin dove.
AT greco 11,9
Interconfessionale 11,9 La sua immensità è più grande della terra, più vasta del mare.
AT greco 11,10 ἐγὼ εἶπα ἐν τῷ ὕψει τῶν ἡμερῶν μου πορεύσομαι ἐν πύλαις ᾅδου καταλείψω τὰ ἔτη τὰ ἐπίλοιπα
Interconfessionale Se Dio afferra e imprigiona qualcuno e poi lo trascina in tribunale, nessuno glielo può impedire.
11,10 nessuno glielo può impedire 9,12+.
AT greco 11,11 εἶπα οὐκέτι οὐ μὴ ἴδω τὸ σωτήριον τοῦ θεοῦ ἐπὶ τῆς γῆς οὐ μὴ ἴδω ἄνθρωπον μετὰ κατοικούντων
Interconfessionale Dio conosce gli uomini che non valgono niente, vede il peccato che l’uomo non distingue.
11,11 vede… distingue: altri: vede il peccato e certamente ne tiene conto.
AT greco 11,12 ἐξέλιπον ἐκ τῆς συγγενείας μου κατέλιπον τὸ λοιπὸν τῆς ζωῆς μου ἐξῆλθεν καὶ ἀπῆλθεν ἀπ’ ἐμοῦ ὥσπερ ὁ καταλύων σκηνὴν πήξας τὸ πνεῦμά μου παρ’ ἐμοὶ ἐγένετο ὡς ἱστός ἐρίθου ἐγγιζούσης ἐκτεμεῖν
Interconfessionale È più facile addomesticare un asino selvatico che far mettere giudizio a uno stupido».
11,12 Il testo ebraico del v. 12 è poco chiaro e la traduzione rimane solo probabile; si potrebbe anche tradurre: lo stolto diventerà saggio quando un asino diventerà uomo.
AT greco 11,13 ἐν τῇ ἡμέρᾳ ἐκείνῃ παρεδόθην ἕως πρωὶ ὡς λέοντι οὕτως συνέτριψεν πάντα τὰ ὀστᾶ μου ἀπὸ γὰρ τῆς ἡμέρας ἕως τῆς νυκτὸς παρεδόθην
Interconfessionale «Se tu, Giobbe, metti la testa a posto, se innalzi a Dio le tue mani;
11,13 innalzare le mani a Dio (= pregare) Es 9,29; Is 1,15; Sal 88,10.