Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

1 Cronache

18 1 Dopo questi fatti Davide sconfisse i Filistei, li umiliò e si impadronì della città filistea di Gat e dei villaggi circostanti.
Rimandi Note al Testo
2 Vinse anche i Moabiti, li sottomise e li obbligò a pagare tributi.
Rimandi Note al Testo
Davide sconfisse anche Adadèzer, re di Soba, una regione che si trova verso Camat, quando quello si mosse per estendere il suo dominio verso il fiume Eufrate.
Rimandi Note al Testo
18,3 Per Soba e le altre località qui indicate, vedi note al testo parallelo di 2 Samuele 8,1-14.
4 Davide si impadronì di mille carri e fece prigionieri settemila cavalieri e ventimila soldati di fanteria. Tenne i cavalli per cento carri e fece tagliare i garretti agli altri.
Rimandi Note al Testo
5 Gli Aramei di Damasco vennero in aiuto di Adadèzer, ma Davide li sconfisse e uccise ventiduemila uomini.
Rimandi Note al Testo
6 Davide obbligò il regno arameo di Damasco a pagare tributi e mandò esattori a riscuoterli. In tutte queste guerre il Signore fece vincere Davide.
Rimandi Note al Testo
7 Davide si impadronì degli scudi d’oro degli uomini di Adadèzer e li trasportò a Gerusalemme.
Rimandi Note al Testo
8 Dalle città di Tibcat e Cun, che appartenevano al regno di Adadèzer, Davide portò via una grande quantità di bronzo. Più tardi Salomone lo usò per costruire la vasca, le colonne ed altri oggetti di bronzo per il tempio.
Rimandi Note al Testo
9-10 Il re di Camat, Tou, che era sempre stato in lotta con Adadèzer, re di Soba, venne a sapere che Davide l’aveva sconfitto; allora mandò suo figlio Adoràm a far visita al re Davide e a congratularsi con lui per la vittoria su Adadèzer, e gli regalò molti oggetti d’oro, d’argento e di bronzo.
Rimandi Note al Testo
11 Davide riservò per il culto del Signore tutto questo oro e argento, insieme con quello che aveva preso ad altri popoli: agli Edomiti, ai Moabiti, agli Ammoniti, ai Filistei e agli Amaleciti.
Rimandi Note al Testo
12 Gli Edomiti furono sconfitti dal comandante Abisai, figlio di Seruià. Egli uccise diciottomila Edomiti nella valle del Sale.
Rimandi Note al Testo
13 Poi mandò in Edom funzionari Israeliti e sottomise il paese a Davide. In tutte queste guerre il Signore fece vincere Davide.
Rimandi Note al Testo
14 Davide regnò su tutti gli Israeliti e assicurò una retta amministrazione della giustizia nei confronti di tutto il popolo.
Rimandi Note al Testo
Ioab, figlio di Seruià, era il comandante in capo dell’esercito. Giòsafat figlio di Achilùd era portavoce del re.
Rimandi Note al Testo
18,15 portavoce del re: altri: araldo.
16 Sadoc figlio di Achitùb ed Abimèlec figlio di Ebiatàr erano sacerdoti. Il segretario era Savsa.
Rimandi Note al Testo
17 Benaia figlio di Ioiadà comandava la guardia del corpo: i Cretei e i Peletei. I figli di Davide erano i più vicini collaboratori del re.
Rimandi Note al Testo

Rimandi

Note al Testo

18,3Per Soba e le altre località qui indicate, vedi note al testo parallelo di 2 Samuele 8,1-14.
18,15portavoce del re: altri: araldo.