Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Capitoli
1
2
3
4

Rut

4 Booz si recò alle porte della città, e si sedette. Quand’ecco passò quello che aveva il diritto di riscatto e di cui Booz aveva parlato, e Booz gli disse: — Ehi tu, amico, avvicinati e siediti qui. Quello si avvicinò e si sedette.
Rimandi Note al Testo
4,1 alle porte della città: in questo luogo si riunivano i capifamiglia, si trattavano gli affari e si amministrava la giustizia.
2 Poi Booz chiamò dieci anziani della città e disse loro: — Sedetevi qui. Quelli si sedettero.
Rimandi Note al Testo
3 Allora disse a quello che aveva il diritto di riscatto: — Noemi, che è tornata dal paese di Moab, vuole vendere il terreno che apparteneva al nostro parente Elimèlek,
Rimandi Note al Testo
4 e io ho pensato di informarti. Riscattalo se vuoi, altrimenti dimmelo. Io lo devo sapere, perché non c’è nessun altro oltre a te che ne ha il diritto, e dopo di te vengo io. Compralo alla presenza di quanti seggono qui e del mio popolo. L’altro disse: — Farò valere il mio diritto.
Rimandi Note al Testo
Booz aggiunse: — Bene! Però se compri il campo da Noemi, devi anche prendere in moglie Rut, la moabita, vedova del defunto, affinché l’eredità di lui resti alla sua discendenza.
Rimandi
4,5 l’eredità resti alla discendenza Gn 38,8; Dt 25,5-7.
Note al Testo
6 Ma quello che aveva il diritto di riscatto rispose: — No davvero! In questo caso rinunzio al mio diritto di comprare il campo, perché poi non rimarrebbe in eredità ai miei figli. Compralo tu: io non posso. Rinuncio al mio diritto di riscatto perché rovinerei la mia eredità. Riscatta tu quello che avrei potuto riscattare io, perché io non posso farlo.
Rimandi Note al Testo
7 Ora, a quei tempi, in Israele, per convalidare il riscatto o la permuta di una proprietà, c’era l’usanza di togliersi il sandalo e darlo all’altro; questa era in Israele l’attestazione dell’accordo avvenuto.
Rimandi Note al Testo
8 Così quello disse a Booz: «Compralo tu», e si tolse il sandalo.
Rimandi Note al Testo
9 Allora Booz si rivolse agli anziani e a tutti i presenti: — Siete testimoni che oggi ho comprato da Noemi tutto quello che apparteneva a Elimèlek e tutto quello che apparteneva a Chilion e Maclon,
Rimandi Note al Testo
10 e che ho acquistato pure Rut la Moabita, vedova di Maclon, per prenderla in moglie, affinché il nome del defunto riviva nella sua eredità e non si estingua tra i suoi fratelli e alle porte della città. Di questo voi siete oggi testimoni.
Rimandi Note al Testo
Gli anziani e i presenti dissero: — D’accordo, ne siamo testimoni. Renda il Signore la tua sposa come Rachele e Lia, dalle quali discesero tutti i figli d’Israele. Possa tu divenire potente in Èfrata e famoso a Betlemme.
Rimandi
4,11 Rachele, Lia Gn 29-30; 35,16-26.
Note al Testo
4,11 Èfrata: antico nome di Betlemme (vedi Genesi 35,16.19 e nota; 48,7).
La discendenza che il Signore ti darà da questa giovane possa rendere la tua famiglia come la famiglia di Peres, il figlio di Giuda e di Tamar.
Rimandi
4,12 Tamar Gn 38,29; Mt 1,3.
Note al Testo
Così Booz sposò Rut e si unì a lei. Il Signore le concesse di rimanere incinta e lei partorì un figlio.
Rimandi
4,13 Il Signore le concesse di rimanere incinta Gn 29,31; 30,22.
Note al Testo
14 Le donne dissero a Noemi: «Sia benedetto il Signore! Egli ti ha dato oggi un nipote che si prenderà cura di te. Il suo nome diventi famoso in Israele,
Rimandi Note al Testo
15 perché lo ha partorito tua nuora, che ti ama e con te è buona più di sette figli. Egli ti sarà di consolazione e sostegno nella tua vecchiaia».
Rimandi Note al Testo
Noemi prese il bambino, se lo strinse al seno e lo allevò come se fosse figlio suo.
Rimandi Note al Testo
4,16 se lo strinse al seno: probabilmente si tratta di un gesto di adozione (vedi Genesi 30,3-8; 48,5-12; 50,23).
Le donne del vicinato chiamavano il bambino Obed. E dicevano a tutti: «A Noemi è nato un figlio!». Obed fu il padre di Iesse, che fu padre di Davide.
Rimandi
4,17 è nato un figlio 1Cr 2,5-15; Mt 1,3-5.
Note al Testo
Questa è la genealogia da Peres a Davide: Peres, Chesron, Ram, Amminadàb, Nacson, Salmon, Booz, Obed, Iesse, Davide.
Rimandi
4,18–22 Questa è la genealogia 1Cr 2,5-15; Mt 1,3-5; Lc 3,31-33. — Nacson 1,7; 2,3. — Davide 1Sam 17,12; Mt 1,6.
Note al Testo
4,18–22 Obed significa servitore; forse è un’abbreviazione di Obadia che significa servo del Signore.

Rimandi

4,5l’eredità resti alla discendenza Gn 38,8; Dt 25,5-7.
4,11Rachele, Lia Gn 29-30; 35,16-26.
4,12Tamar Gn 38,29; Mt 1,3.
4,13Il Signore le concesse di rimanere incinta Gn 29,31; 30,22.
4,17è nato un figlio 1Cr 2,5-15; Mt 1,3-5.
4,18–22Questa è la genealogia 1Cr 2,5-15; Mt 1,3-5; Lc 3,31-33. — Nacson 1,7; 2,3. — Davide 1Sam 17,12; Mt 1,6.

Note al Testo

4,1alle porte della città: in questo luogo si riunivano i capifamiglia, si trattavano gli affari e si amministrava la giustizia.
4,11Èfrata: antico nome di Betlemme (vedi Genesi 35,16.19 e nota; 48,7).
4,16se lo strinse al seno: probabilmente si tratta di un gesto di adozione (vedi Genesi 30,3-8; 48,5-12; 50,23).
4,18–22Obed significa servitore; forse è un’abbreviazione di Obadia che significa servo del Signore.