Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Salmi

120 Canto dei pellegrini. Nell’angoscia ho gridato al Signore ed egli mi ha dato ascolto.
Rimandi
120,1 angoscia, implorazione e risposta di Dio Sal 34,7; 81,8; 86,7; 118,5; Gio 2,3. — implorazione al Signore Sal 3,5+.
Note al Testo
120,1 Canto dei pellegrini: titolo comune ai salmi 120-134. L’espressione ebraica tradotta con canto dei pellegrini (o anche canto delle salite) può avere però significati diversi; se la si riferisce ai pellegrini (o alle salite) è perché si ritiene che questi salmi fossero cantati da coloro che salivano in pellegrinaggio a Gerusalemme.
Signore, liberami dalla gente falsa, salvami dalle lingue maligne.
Rimandi
120,2 gente falsa, lingue maligne Sal 31,19; 52,4.6; 109,2; Sir 51,2; cfr. Sal 5,10+.
Note al Testo
3 Che vi farà il Signore? come vi punirà, lingue maligne?
Rimandi Note al Testo
Vi colpirà con frecce da guerra, con tizzoni ardenti di ginepro.
Rimandi
120,4 frecce da guerra Sal 45,6. — tizzoni ardenti Sal 140,11.
Note al Testo
120,4 con frecce da guerra, con tizzoni ardenti di ginepro: alcuni pensano che si tratti di frecce incendiarie, ma spesso nei Salmi le lingue maligne sono paragonate a frecce (vedi 7,13; 11,2; 57,5; 64,4).
Me infelice! Ho vissuto da straniero tra i barbari, ho abitato tra le tende dei beduini!
Rimandi Note al Testo
120,5 Ho vissuto… beduini: altri: Ho vissuto come straniero in Mesec, abito tra le tende di Kedar (per Mesec vedi nota a Ezechiele 27,13; per Kedar nota a Isaia 21,16).
6 Troppo tempo io sono rimasto tra gente che odia la pace.
Rimandi Note al Testo
7 Io sono un uomo di pace; ma appena ne parlo, quelli vogliono la guerra.
Rimandi Note al Testo

Rimandi

120,1angoscia, implorazione e risposta di Dio Sal 34,7; 81,8; 86,7; 118,5; Gio 2,3. — implorazione al Signore Sal 3,5+.
120,2gente falsa, lingue maligne Sal 31,19; 52,4.6; 109,2; Sir 51,2; cfr. Sal 5,10+.
120,4frecce da guerra Sal 45,6. — tizzoni ardenti Sal 140,11.

Note al Testo

120,1Canto dei pellegrini: titolo comune ai salmi 120-134. L’espressione ebraica tradotta con canto dei pellegrini (o anche canto delle salite) può avere però significati diversi; se la si riferisce ai pellegrini (o alle salite) è perché si ritiene che questi salmi fossero cantati da coloro che salivano in pellegrinaggio a Gerusalemme.
120,4con frecce da guerra, con tizzoni ardenti di ginepro: alcuni pensano che si tratti di frecce incendiarie, ma spesso nei Salmi le lingue maligne sono paragonate a frecce (vedi 7,13; 11,2; 57,5; 64,4).
120,5Ho vissuto… beduini: altri: Ho vissuto come straniero in Mesec, abito tra le tende di Kedar (per Mesec vedi nota a Ezechiele 27,13; per Kedar nota a Isaia 21,16).