Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Siracide

45 1 È Mosè: un uomo amato da Dio e dagli uomini. Il suo ricordo ci assicura la protezione di Dio.
Rimandi Note al Testo
2 Dio lo ha reso glorioso come i suoi angeli, l’ha reso tanto grande da incutere terrore ai nemici.
Rimandi Note al Testo
Con le parole di Mosè Dio scatenò prodigi, lo rese importante di fronte ai re, gli diede i comandamenti per il suo popolo e gli fece vedere un po’ del suo splendore.
Rimandi
45,3 prodigi Es 7-10. — diede i comandamenti Es 24,12; 31,18; 32,15-16; Dt 5,22. — un po’ del suo splendore Es 33,20-23.
Note al Testo
45,3 scatenò prodigi: così secondo l’ebraico; il testo greco ha: faceva cessare i prodigi.
Tra tutti gli uomini il Signore lo scelse per sé, perché era un uomo fedele e buono.
Rimandi
45,4 Mosè fu fedele e buono Nm 12,3.7; Eb 3,2.5; cfr. Sir 1,27.
Note al Testo
Dio gli fece ascoltare la sua voce, lo condusse nella nube misteriosa; a tu per tu gli diede i comandamenti, una legge che insegna a vivere. Gli comandò di educare il suo popolo all’alleanza e alle decisioni del Signore.
Rimandi
45,5 fece ascoltare la sua voce Es 19,19. — nella nube Es 20,2; 24,18. — a tu per tu Es 33,11; Dt 34,10. — la legge della vita 17,11; Dt 30,16.
Note al Testo
6 Dalla tribù di Levi Dio scelse Aronne, un uomo fedele come suo fratello Mosè.
Rimandi Note al Testo
Con una disposizione valida per sempre, lo fece sacerdote per il popolo, gli diede il privilegio di un ornamento splendido e lo coprì con un manto stupendo.
Rimandi
45,7 una disposizione valida per sempre Es 29,9; Nm 25,13.
Note al Testo
Lo rivestì di uno splendore perfetto e gli conferì le insegne del potere: calzoni, tunica lunga ed efod.
Rimandi
45,8 calzoni Es 28,42. — tunica Es 28,31-35. — efod Es 28,6-12.
Note al Testo
Sul suo manto pose ornamenti di melagrane e attorno campanelli d’oro in gran numero, che tintinnavano a ogni passo e facevano sentire il loro suono nel tempio perché gli Israeliti si ricordassero di Dio.
Rimandi
45,9 campanelli Es 28,33-35.
Note al Testo
45,9 perché gli Israeliti si ricordassero di Dio: l’espressione greca come memoriale per i figli del suo popolo si può anche intendere in senso opposto: perché Dio si ricordasse del suo popolo.
Il Signore diede ad Aronne anche un vestito sacro, con ricami color viola, porpora e tessuti d’oro. Aveva anche un pettorale con gli urim e i tummim, per poter giudicare:
Rimandi
45,10 vestito sacro Es 28,2-5. — pettorale Es 28,15-30. — urim e tummim 33,3+; Es 28,30.
Note al Testo
11 era intessuto con filo scarlatto, un vero lavoro d’artista, aveva pietre preziose lavorate come un sigillo e montate su oro da un orefice; vi era incisa un’iscrizione che ricordava ciascuna tribù d’Israele.
Rimandi Note al Testo
Attorno al turbante, Aronne portava una corona d’oro con in rilievo la scritta: «Consacrato a Dio». Era un’opera superba, un lavoro potente, una vera meraviglia con tutti i suoi ornamenti;
Rimandi
45,12 corona d’oro Es 28,36-38.
Note al Testo
prima di lui non ci fu mai una cosa così bella; nessun altro poté mai vestirsi così, né mai lo potrà: solo i figli di Aronne e i suoi discendenti.
Rimandi
45,13 i figli di Aronne Es 29,29.
Note al Testo
I sacrifici offerti da lui si consumano completamente, due volte al giorno, per sempre.
Rimandi
45,14 i sacrifici offerti due volte al giorno Es 29,38-42; Nm 28,3-8.
Note al Testo
Mosè gli affidò l’incarico sacerdotale, lo unse con l’olio per mostrare che egli apparteneva a Dio. Così per Aronne e tutti i suoi discendenti si stabilì un’alleanza valida per sempre: essi dovranno servire il Signore come sacerdoti e invocare sul popolo la sua protezione e la sua presenza.
Rimandi
45,15 incarico sacerdotale Es 28,41; 29,4-9; Lv 8,1-13. — lo unse con l’olio Es 30,25+. — invocare sul popolo la protezione del Signore Nm 6,24-26.
Note al Testo
Fra tutti gli uomini il Signore scelse Aronne: doveva compiere un rito per il perdono dei peccati e offrire a Dio i frutti della terra, l’incenso e il profumo perché Dio benedica il suo popolo.
Rimandi
45,16 incenso Lv 2,2.9.16. — profumo Es 30,34-38. — rito per il perdono Lv 16,1-34.
Note al Testo
Gli fu dato il potere di interpretare i comandamenti e di emettere sentenze: per insegnare a Israele quel che Dio ha stabilito e per illuminare il suo popolo nella Legge.
Rimandi
45,17 insegnare Lv 10,11; Dt 33,10; Ml 2,7.
Note al Testo
Uomini di altre famiglie furono gelosi di Aronne e cospirarono contro di lui nel deserto: furono quelli del gruppo di Datan e Abiròn e quei tipacci della banda di Core.
Rimandi
45,18 Datan, Abiròn, Core Nm 16,1+.
Note al Testo
19 Ma il Signore vide e reagì e li distrusse in modo tremendo; contro di loro compì cose eccezionali quando li distrusse con la furia del fuoco.
Rimandi Note al Testo
Invece ad Aronne diede maggiori onori, gli conferì un privilegio speciale: ad Aronne spettavano i primi frutti, i migliori, e in primo luogo pane a sazietà.
Rimandi
45,20 i primi frutti Nm 18,12-13. — pane Lv 24,5-9.
Note al Testo
Infatti poteva mangiare le carni offerte al Signore, perché il Signore diede questo diritto a lui e ai suoi discendenti.
Rimandi
45,21 nutrimento dei sacerdoti Lv 6,9-11; Nm 18,8-19.
Note al Testo
Però Aronne non possiede nessun territorio, non ha nessuna proprietà nella terra del popolo d’Israele, perché il Signore gli ha detto: «Sono io la tua eredità e la parte che ti spetta».
Rimandi
45,22 Aronne non possiede nessun territorio Nm 18,20; Dt 18,1-2.
Note al Testo
Finees, figlio di Eleàzaro, ha il terzo posto negli onori, perché si impegnò molto per far rispettare il Signore: quando il popolo si ribellò, egli rimase fedele con grande coraggio e nobiltà d’animo: e così il popolo ottenne il perdono del Signore.
Rimandi
45,23 zelo di Finees Nm 25,11+; 1Mac 2,26.
Note al Testo
Perciò Dio stabilì con lui un’alleanza favorevole e lo fece responsabile del tempio e del popolo: così Finees e i suoi discendenti dovevano avere per sempre il sommo sacerdozio.
Rimandi
45,24 alleanza in favore di Finees Nm 25,12-13; 1Mac 2,54.
Note al Testo
Dio fece alleanza anche con Davide, figlio di Iesse, della tribù di Giuda. L’eredità di un re passa solo di figlio in figlio, invece l’eredità di Aronne passa a tutti i suoi discendenti.
Rimandi
45,25 alleanza con Davide 2Sam 7,11-16; 23,5; Sal 89,4-5.29-38.
Note al Testo
26 Il Signore vi ricolmi di sapienza, figli di Aronne, per guidare il suo popolo sulla strada giusta; così il popolo avrà sempre una situazione prospera e gloria in ogni generazione.
Rimandi Note al Testo

Rimandi

45,3prodigi Es 7-10. — diede i comandamenti Es 24,12; 31,18; 32,15-16; Dt 5,22. — un po’ del suo splendore Es 33,20-23.
45,4Mosè fu fedele e buono Nm 12,3.7; Eb 3,2.5; cfr. Sir 1,27.
45,5fece ascoltare la sua voce Es 19,19. — nella nube Es 20,2; 24,18. — a tu per tu Es 33,11; Dt 34,10. — la legge della vita 17,11; Dt 30,16.
45,7una disposizione valida per sempre Es 29,9; Nm 25,13.
45,8calzoni Es 28,42. — tunica Es 28,31-35. — efod Es 28,6-12.
45,9campanelli Es 28,33-35.
45,10vestito sacro Es 28,2-5. — pettorale Es 28,15-30. — urim e tummim 33,3+; Es 28,30.
45,12corona d’oro Es 28,36-38.
45,13i figli di Aronne Es 29,29.
45,14i sacrifici offerti due volte al giorno Es 29,38-42; Nm 28,3-8.
45,15incarico sacerdotale Es 28,41; 29,4-9; Lv 8,1-13. — lo unse con l’olio Es 30,25+. — invocare sul popolo la protezione del Signore Nm 6,24-26.
45,16incenso Lv 2,2.9.16. — profumo Es 30,34-38. — rito per il perdono Lv 16,1-34.
45,17insegnare Lv 10,11; Dt 33,10; Ml 2,7.
45,18Datan, Abiròn, Core Nm 16,1+.
45,20i primi frutti Nm 18,12-13. — pane Lv 24,5-9.
45,21nutrimento dei sacerdoti Lv 6,9-11; Nm 18,8-19.
45,22Aronne non possiede nessun territorio Nm 18,20; Dt 18,1-2.
45,23zelo di Finees Nm 25,11+; 1Mac 2,26.
45,24alleanza in favore di Finees Nm 25,12-13; 1Mac 2,54.
45,25alleanza con Davide 2Sam 7,11-16; 23,5; Sal 89,4-5.29-38.

Note al Testo

45,3scatenò prodigi: così secondo l’ebraico; il testo greco ha: faceva cessare i prodigi.
45,9perché gli Israeliti si ricordassero di Dio: l’espressione greca come memoriale per i figli del suo popolo si può anche intendere in senso opposto: perché Dio si ricordasse del suo popolo.