Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Matteo

3 In quei giorni Giovanni il Battezzatore venne a predicare nel deserto della Giudea.
Rimandi
3,1 Giovanni, il Battezzatore Mt 4,12; 9,14; 11,2-19; 14,2-12; 16,14; 17,13; 21,25-32 par.; Lc 1; 3,2; 11,1; Gv 1,6-36; 3,23-30; 5,33-36; At 1,22; 10,37. — attività battesimale di Giovanni Mt 3,6+. — annunzio-proclamazione Is 40,9; Mt 4,17.23; 9,35; 10,7.27; 11,1; 24,14; 26,13; At 8,5. — deserto Mt 4,1; 11,7; 14,13; 24,26.
Note al Testo
3,1 La parola deserto indica, qui e in 4,1, la regione chiamata deserto di Giuda, a ovest del Mar Morto e dell’ultimo tratto del Giordano, poco o nulla popolata.
Egli diceva: «Cambiate vita, perché il *regno di Dio è vicino!».
Rimandi
3,2 appello a cambiare vita Mt 3,2.8.11; 4,17; 11,20.21; 12,41; Mc 1,15; Lc 5,32; 15,7. — il regno di Dio Mt 4,17; 5,3; 7,21; 8,11; 10,7; 11,11-12; 13; 16,19; 18,1.23; 19,12.23; 20,1; 23,13; 25,1. — regno o regno di Dio Mt 6,10+.
Note al Testo
3,2 regno di Dio: è il senso della formula regno dei cieli molto usata da Matteo; con essa l’evangelista voleva seguire la consuetudine ebraica di non pronunziare direttamente il nome di Dio.
A lui si riferiva il *profeta Isaia quando scriveva queste parole: Una voce grida nel deserto: preparate la via per il Signore, spianate i suoi sentieri!
Rimandi
3,3 Is 40,3.
Note al Testo
3,3 La citazione è tratta da Isaia 40,3 nell’antica traduzione greca; il testo ebraico lega preparate a deserto (preparate nel deserto la via…).
Giovanni aveva un vestito fatto di peli di cammello e attorno ai fianchi portava una cintura di cuoio; mangiava cavallette e miele selvatico.
Rimandi
3,4 vestito di Giovanni 2Re 1,8; Zc 13,4.
Note al Testo
5 La gente veniva a lui da Gerusalemme, da tutta la regione della Giudea e da tutti i territori lungo il fiume Giordano.
Rimandi Note al Testo
Essi confessavano pubblicamente i loro peccati ed egli li battezzava nel fiume.
Rimandi
3,6 attività battesimale di Giovanni Mt 3,11-16; 21,25 par.; Mc 1,4-5; Lc 3,3.7.16; Gv 1,25.31-33; 3,23; 4,1; 10,40; At 1,5; 11,16; 13,24; 18,25; 19,3-4; cfr. Mt 21,25-27 par.
Note al Testo
Venivano a farsi battezzare anche molti che appartenevano ai gruppi dei *farisei e dei *sadducei. Giovanni se ne accorse e disse: «Razza di vipere! Chi vi ha fatto credere di poter sfuggire al castigo, che ormai è vicino?
Rimandi
3,7 Razza di vipere Mt 12,34; 23,33; Lc 3,7. — castigo Is 30,27-33; Mt 23,33; Lc 21,23; Rm 1,18; 2,5; 5,9; Ef 5,6; Col 3,6; Ap 6,16-17.
Note al Testo
Dimostrate con i fatti che avete cambiato vita
Rimandi Note al Testo
3,8 Dimostrate… vita: altri: Fate dunque segni degni di conversione.
e non fatevi illusioni dicendo dentro di voi: “Noi siamo discendenti di Abramo!”. Perché vi assicuro: Dio è capace di far sorgere veri figli di Abramo da queste pietre.
Rimandi
3,9 discendenti di Abramo Gv 8,33.37.39; Rm 4,12+. — tagliato Mt 7,19; Lc 13,7-9; Gv 5,6.
Note al Testo
10 La scure è già alla radice degli alberi, pronta per tagliare: ogni albero che non dà frutti buoni sarà tagliato e gettato nel fuoco.
Rimandi Note al Testo
Io vi battezzo soltanto con l’acqua perché cambiate vita; ma dopo di me viene uno che vi battezzerà con lo Spirito Santo e con il fuoco. Egli è più potente di me, e io non sono degno neppure di portargli i sandali.
Rimandi
3,11 Giovanni il Battezzatore Mt 3,6+. — conversione Mt 3,2+. — viene uno che Ml 3,1; Mt 11,3; 21,9; Gv 1,15; 6,14; At 19,4; Eb 10,37; Ap 1,4.8; cfr. Ab 2,3 greco. — non sono degno At 13,25. — battesimo con lo Spirito Santo Gv 1,33; At 1,5; 11,16. — il fuoco Ml 3,2; Zc 13,9; 1Cor 3,13.15; 1Pt 1,7.
Note al Testo
3,11 portargli: si può intendere anche come togliergli, che pure è un gesto dello schiavo.
Egli tiene in mano la pala per separare il grano dalla paglia. Il grano lo raccoglierà nel suo granaio, ma la paglia la brucerà con fuoco senza fine».
Rimandi
3,12 la mietitura, immagine del giudizio Is 17,5; Ger 13,24; Gl 4,2-13; Mt 13,30-39; Ap 14,14-16.
Note al Testo
3,12 La mietitura, come la raccolta, nella Bibbia è l’immagine del giudizio definitivo.
13 In quel tempo, Gesù dalla Galilea venne fino al fiume Giordano e si avvicinò a Giovanni per farsi battezzare da lui.
Rimandi Note al Testo
14 Ma Giovanni non voleva e cercava di convincerlo dicendo: — Sono io che avrei bisogno di essere battezzato da te; e tu invece vieni da me?
Rimandi Note al Testo
Ma Gesù rispose: — Lascia fare, per ora. Perché è bene che noi facciamo così la volontà di Dio sino in fondo. Allora Giovanni accettò.
Rimandi Note al Testo
3,15 facciamo… fondo: altri: conviene che adempiamo ogni giustizia. L’espressione volontà di Dio nel vangelo di Matteo esprime il senso della parola originale greca che si può anche tradurre con giustizia. Per altri significati di questo termine vedi nota a Romani 1,17; 4,3.
Appena battezzato, Gesù uscì dall’acqua. All’improvviso il cielo si aprì, ed egli vide lo Spirito di Dio il quale, come una colomba, scendeva su di lui.
Rimandi
3,16 il cielo aperto Is 63,19; Ez 1,1; Gv 1,51; At 7,56; Ap 4,1; 19,11.
Note al Testo
E dal cielo venne una voce: «Questo è il Figlio mio, che io amo. Io l’ho mandato».
Rimandi
3,17 il Figlio mio, che amo Sal 2,7; 2Sam 7,14; Is 42,1-4; Mt 12,18; 17,5 par.; 2Pt 1,17.
Note al Testo
3,17 Riprendendo temi tratti da 2 Samuele 7,14; Isaia 42,1-4; Salmo 2,7 Matteo riunisce in Gesù le figure profetiche del figlio regale e del Servo. — che io amo. Io l’ho mandato: vedi nota a Marco 1,11; altri: l'amato: in lui ho posto il mio compiacimento.

Rimandi

3,1Giovanni, il Battezzatore Mt 4,12; 9,14; 11,2-19; 14,2-12; 16,14; 17,13; 21,25-32 par.; Lc 1; 3,2; 11,1; Gv 1,6-36; 3,23-30; 5,33-36; At 1,22; 10,37. — attività battesimale di Giovanni Mt 3,6+. — annunzio-proclamazione Is 40,9; Mt 4,17.23; 9,35; 10,7.27; 11,1; 24,14; 26,13; At 8,5. — deserto Mt 4,1; 11,7; 14,13; 24,26.
3,2appello a cambiare vita Mt 3,2.8.11; 4,17; 11,20.21; 12,41; Mc 1,15; Lc 5,32; 15,7. — il regno di Dio Mt 4,17; 5,3; 7,21; 8,11; 10,7; 11,11-12; 13; 16,19; 18,1.23; 19,12.23; 20,1; 23,13; 25,1. — regno o regno di Dio Mt 6,10+.
3,3Is 40,3.
3,4vestito di Giovanni 2Re 1,8; Zc 13,4.
3,6attività battesimale di Giovanni Mt 3,11-16; 21,25 par.; Mc 1,4-5; Lc 3,3.7.16; Gv 1,25.31-33; 3,23; 4,1; 10,40; At 1,5; 11,16; 13,24; 18,25; 19,3-4; cfr. Mt 21,25-27 par.
3,7Razza di vipere Mt 12,34; 23,33; Lc 3,7. — castigo Is 30,27-33; Mt 23,33; Lc 21,23; Rm 1,18; 2,5; 5,9; Ef 5,6; Col 3,6; Ap 6,16-17.
3,9discendenti di Abramo Gv 8,33.37.39; Rm 4,12+. — tagliato Mt 7,19; Lc 13,7-9; Gv 5,6.
3,11Giovanni il Battezzatore Mt 3,6+. — conversione Mt 3,2+. — viene uno che Ml 3,1; Mt 11,3; 21,9; Gv 1,15; 6,14; At 19,4; Eb 10,37; Ap 1,4.8; cfr. Ab 2,3 greco. — non sono degno At 13,25. — battesimo con lo Spirito Santo Gv 1,33; At 1,5; 11,16. — il fuoco Ml 3,2; Zc 13,9; 1Cor 3,13.15; 1Pt 1,7.
3,12la mietitura, immagine del giudizio Is 17,5; Ger 13,24; Gl 4,2-13; Mt 13,30-39; Ap 14,14-16.
3,16il cielo aperto Is 63,19; Ez 1,1; Gv 1,51; At 7,56; Ap 4,1; 19,11.
3,17il Figlio mio, che amo Sal 2,7; 2Sam 7,14; Is 42,1-4; Mt 12,18; 17,5 par.; 2Pt 1,17.

Note al Testo

3,1La parola deserto indica, qui e in 4,1, la regione chiamata deserto di Giuda, a ovest del Mar Morto e dell’ultimo tratto del Giordano, poco o nulla popolata.
3,2regno di Dio: è il senso della formula regno dei cieli molto usata da Matteo; con essa l’evangelista voleva seguire la consuetudine ebraica di non pronunziare direttamente il nome di Dio.
3,3La citazione è tratta da Isaia 40,3 nell’antica traduzione greca; il testo ebraico lega preparate a deserto (preparate nel deserto la via…).
3,8Dimostrate… vita: altri: Fate dunque segni degni di conversione.
3,11portargli: si può intendere anche come togliergli, che pure è un gesto dello schiavo.
3,12La mietitura, come la raccolta, nella Bibbia è l’immagine del giudizio definitivo.
3,15facciamo… fondo: altri: conviene che adempiamo ogni giustizia. L’espressione volontà di Dio nel vangelo di Matteo esprime il senso della parola originale greca che si può anche tradurre con giustizia. Per altri significati di questo termine vedi nota a Romani 1,17; 4,3.
3,17Riprendendo temi tratti da 2 Samuele 7,14; Isaia 42,1-4; Salmo 2,7 Matteo riunisce in Gesù le figure profetiche del figlio regale e del Servo. — che io amo. Io l’ho mandato: vedi nota a Marco 1,11; altri: l'amato: in lui ho posto il mio compiacimento.