Dimensioni del testo

Carattere

Stai leggendo

EBRAICO

AT ebraico

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22

1 Re

AT ebraico Torna al libro

Interconfessionale Vai al libro

AT ebraico 14 14,1 בָּעֵ֣ת הַהִ֔יא חָלָ֖ה אֲבִיָּ֥ה בֶן־יָרָבְעָֽם׃
Interconfessionale 14,1 In quel tempo, Abia, figlio di Geroboamo, si ammalò.
AT ebraico 14,2 וַיֹּ֨אמֶר יָרָבְעָ֜ם לְאִשְׁתּ֗וֹ ק֤וּמִי נָא֙ וְהִשְׁתַּנִּ֔ית וְלֹ֣א יֵֽדְע֔וּ כִּי־אתי אַ֖תְּ אֵ֣שֶׁת יָרָבְעָ֑ם וְהָלַ֣כְתְּ שִׁלֹ֗ה הִנֵּה־שָׁם֙ אֲחִיָּ֣ה הַנָּבִ֔יא הֽוּא־דִבֶּ֥ר עָלַ֛י לְמֶ֖לֶךְ עַל־הָעָ֥ם הַזֶּֽה׃
Interconfessionale Perciò Geroboamo disse a sua moglie: «Va’ a Silo, dal profeta Achia, quello che mi annunziò che sarei diventato re di questo popolo. Però vestiti in modo tale che nessuno si accorga che sei mia moglie.
14,2 travestiti 22,30; 1Sam 28,8; 2Cor 11,14-15. 14,2 Achia: vedi 11,29-39.
AT ebraico 14,3 וְלָקַ֣חַתְּ בְּ֠יָדֵךְ עֲשָׂרָ֨ה לֶ֧חֶם וְנִקֻּדִ֛ים וּבַקְבֻּ֥ק דְּבַ֖שׁ וּבָ֣את אֵלָ֑יו ה֚וּא יַגִּ֣יד לָ֔ךְ מַה־יִּֽהְיֶ֖ה לַנָּֽעַר׃
Interconfessionale 14,3 Porta con te dieci pani, focacce e un vaso di miele. Vallo a trovare: lui saprà dirti che cosa succederà a nostro figlio».
AT ebraico 14,4 וַתַּ֤עַשׂ כֵּן֙ אֵ֣שֶׁת יָרָבְעָ֔ם וַתָּ֙קָם֙ וַתֵּ֣לֶךְ שִׁלֹ֔ה וַתָּבֹ֖א בֵּ֣ית אֲחִיָּ֑ה וַאֲחִיָּ֙הוּ֙ לֹֽא־יָכֹ֣ל לִרְא֔וֹת כִּ֛י קָ֥מוּ עֵינָ֖יו מִשֵּׂיבֽוֹ׃ ס          
Interconfessionale 14,4 La moglie di Geroboamo andò a Silo ed entrò nella casa di Achia. Egli era talmente vecchio che non ci vedeva più.
AT ebraico 14,5 וַיהוָ֞ה אָמַ֣ר אֶל־אֲחִיָּ֗הוּ הִנֵּ֣ה אֵ֣שֶׁת יָרָבְעָ֡ם בָּאָ֣ה לִדְרֹשׁ֩ דָּבָ֨ר מֵעִמְּךָ֤ אֶל־בְּנָהּ֙ כִּֽי־חֹלֶ֣ה ה֔וּא כָּזֹ֥ה וְכָזֶ֖ה תְּדַבֵּ֣ר אֵלֶ֑יהָ וִיהִ֣י כְבֹאָ֔הּ וְהִ֖יא מִתְנַכֵּרָֽה׃
Interconfessionale 14,5 Ma il Signore lo aveva avvertito che la moglie di Geroboamo sarebbe venuta da lui a interrogarlo sul figlio malato. Gli aveva detto che era travestita e gli aveva anche suggerito come rispondere.
AT ebraico 14,6 וַיְהִי֩ כִשְׁמֹ֨עַ אֲחִיָּ֜הוּ אֶת־ק֤וֹל רַגְלֶ֙יהָ֙ בָּאָ֣ה בַפֶּ֔תַח וַיֹּ֕אמֶר בֹּ֖אִי אֵ֣שֶׁת יָרָבְעָ֑ם לָ֣מָּה זֶּ֗ה אַ֚תְּ מִתְנַכֵּרָ֔ה וְאָ֣נֹכִ֔י שָׁל֥וּחַ אֵלַ֖יִךְ קָשָֽׁה׃
Interconfessionale 14,6 Achia, dunque, appena sentì dal rumore dei passi che la moglie di Geroboamo si avvicinava alla porta, le disse: «Entra, moglie di Geroboamo. Perché ti sei travestita? Ho per te cattive notizie.
AT ebraico 14,7 לְכִ֞י אִמְרִ֣י לְיָרָבְעָ֗ם כֹּֽה־אָמַ֤ר יְהוָה֙ אֱלֹהֵ֣י יִשְׂרָאֵ֔ל יַ֛עַן אֲשֶׁ֥ר הֲרִימֹתִ֖יךָ מִתּ֣וֹךְ הָעָ֑ם וָאֶתֶּנְךָ֣ נָגִ֔יד עַ֖ל עַמִּ֥י יִשְׂרָאֵֽל׃
Interconfessionale Riferisci a Geroboamo queste parole da parte del Signore, il Dio d’Israele: “Eri soltanto un uomo qualsiasi. Ti ho preso e ho fatto di te il capo d’Israele, mio popolo.
14,7 capo d’Israele cfr. 16,2; 2Sam 7,8.
AT ebraico 14,8 וָאֶקְרַ֤ע אֶת־הַמַּמְלָכָה֙ מִבֵּ֣ית דָּוִ֔ד וָאֶתְּנֶ֖הָ לָ֑ךְ וְלֹֽא־הָיִ֜יתָ כְּעַבְדִּ֣י דָוִ֗ד אֲשֶׁר֩ שָׁמַ֨ר מִצְוֺתַ֜י וַאֲשֶׁר־הָלַ֤ךְ אַחֲרַי֙ בְּכָל־לְבָב֔וֹ לַעֲשׂ֕וֹת רַ֖ק הַיָּשָׁ֥ר בְּעֵינָֽי׃
Interconfessionale 14,8 Ho tolto il potere alla dinastia di Davide e l’ho dato a te. Ma non ti sei comportato come il mio servitore Davide. Lui ubbidiva ai miei comandamenti, mi è stato fedele ed ha sempre fatto la mia volontà.
AT ebraico 14,9 וַתָּ֣רַע לַעֲשׂ֔וֹת מִכֹּ֖ל אֲשֶׁר־הָי֣וּ לְפָנֶ֑יךָ וַתֵּ֡לֶךְ וַתַּעֲשֶׂה־לְּךָ֩ אֱלֹהִ֨ים אֲחֵרִ֤ים וּמַסֵּכוֹת֙ לְהַכְעִיסֵ֔נִי וְאֹתִ֥י הִשְׁלַ֖כְתָּ אַחֲרֵ֥י גַוֶּֽךָ׃ ס          
Interconfessionale 14,9 Tu, invece, ti sei comportato ancor peggio di tutti i tuoi predecessori. Hai fabbricato statue di altri dèi per provocarmi e ti sei sbarazzato di me.
AT ebraico 14,10 לָכֵ֗ן הִנְנִ֨י מֵבִ֤יא רָעָה֙ אֶל־בֵּ֣ית יָרָבְעָ֔ם וְהִכְרַתִּ֤י לְיָֽרָבְעָם֙ מַשְׁתִּ֣ין בְּקִ֔יר עָצ֥וּר וְעָז֖וּב בְּיִשְׂרָאֵ֑ל וּבִֽעַרְתִּי֙ אַחֲרֵ֣י בֵית־יָרָבְעָ֔ם כַּאֲשֶׁ֛ר יְבַעֵ֥ר הַגָּלָ֖ל עַד־תֻּמּֽוֹ׃
Interconfessionale Perciò ora, Geroboamo, travolgerò la tua famiglia nella sventura. In tutto Israele distruggerò ogni maschio della tua famiglia, dal primo all’ultimo. Vi spazzerò via come letame, farò piazza pulita!
14,10 annientamento della famiglia reale 15,29; 16,3.11; Gdc 9,5; 2Re 10,1-17; 11,1. 14,10 dal primo all’ultimo: altri: schiavo o libero.
AT ebraico 14,11 הַמֵּ֨ת לְיָֽרָבְעָ֤ם בָּעִיר֙ יֹאכְל֣וּ הַכְּלָבִ֔ים וְהַמֵּת֙ בַּשָּׂדֶ֔ה יֹאכְל֖וּ ע֣וֹף הַשָּׁמָ֑יִם כִּ֥י יְהוָ֖ה דִּבֵּֽר׃
Interconfessionale I cani sbraneranno quelli della tua famiglia che moriranno in città. Chi morirà in campagna sarà divorato dagli uccelli rapaci”. Queste sono le parole del Signore, — disse Achia. —
14,11 i cani e gli uccelli rapaci 16,4; 21,24.
AT ebraico 14,12 וְאַ֥תְּ ק֖וּמִי לְכִ֣י לְבֵיתֵ֑ךְ בְּבֹאָ֥ה רַגְלַ֛יִךְ הָעִ֖ירָה וּמֵ֥ת הַיָּֽלֶד׃
Interconfessionale 14,12 Ora, moglie di Geroboamo, torna a casa. Quando raggiungerai la città, tuo figlio morirà.
AT ebraico 14,13 וְסָֽפְדוּ־ל֤וֹ כָל־יִשְׂרָאֵל֙ וְקָבְר֣וּ אֹת֔וֹ כִּֽי־זֶ֣ה לְבַדּ֔וֹ יָבֹ֥א לְיָרָבְעָ֖ם אֶל־קָ֑בֶר יַ֣עַן נִמְצָא־ב֞וֹ דָּבָ֣ר ט֗וֹב אֶל־יְהוָ֛ה אֱלֹהֵ֥י יִשְׂרָאֵ֖ל בְּבֵ֥ית יָרָבְעָֽם׃
Interconfessionale 14,13 Tutti gli abitanti di Israele faranno lutto per lui e parteciperanno al suo funerale. Sarà l’unico dei discendenti di Geroboamo a essere sepolto in una tomba, perché è l’unico in cui il Signore, Dio d’Israele, ha trovato qualcosa di buono.
AT ebraico 14,14 וְהֵקִים֩ יְהוָ֨ה ל֥וֹ מֶ֙לֶךְ֙ עַל־יִשְׂרָאֵ֔ל אֲשֶׁ֥ר יַכְרִ֛ית אֶת־בֵּ֥ית יָרָבְעָ֖ם זֶ֣ה הַיּ֑וֹם וּמֶ֖ה גַּם־עָֽתָּה׃
Interconfessionale Poi il Signore sceglierà un nuovo re d’Israele, che distruggerà la famiglia di Geroboamo.
14,14 Il testo ebraico aggiunge alla fine del versetto le parole: Quest’oggi? Che dico, proprio adesso! Il significato è incerto. Si tratta forse dell’annotazione di un antico copista.
AT ebraico 14,15 וְהִכָּ֨ה יְהוָ֜ה אֶת־יִשְׂרָאֵ֗ל כַּאֲשֶׁ֨ר יָנ֣וּד הַקָּנֶה֮ בַּמַּיִם֒ וְנָתַ֣שׁ אֶת־יִשְׂרָאֵ֗ל מֵ֠עַל הָאֲדָמָ֨ה הַטּוֹבָ֤ה הַזֹּאת֙ אֲשֶׁ֤ר נָתַן֙ לַאֲב֣וֹתֵיהֶ֔ם וְזֵרָ֖ם מֵעֵ֣בֶר לַנָּהָ֑ר יַ֗עַן אֲשֶׁ֤ר עָשׂוּ֙ אֶת־אֲשֵׁ֣רֵיהֶ֔ם מַכְעִיסִ֖ים אֶת־יְהוָֽה׃
Interconfessionale Il Signore colpirà gli abitanti del regno d’Israele, ed essi tremeranno come una canna mossa dall’acqua. Li sradicherà da questa buona terra che ha dato ai loro padri. Li disperderà oltre il fiume Eufrate, perché hanno costruito dei pali sacri e così lo hanno molto esasperato.
14,15 li sradicherà: vedi nota a 8,46. — Il palo sacro era il simbolo tradizionale della dea Asera (vedi Giudici 3,7 e nota).
AT ebraico 14,16 וְיִתֵּ֖ן אֶת־יִשְׂרָאֵ֑ל בִּגְלַ֞ל חַטֹּ֤אות יָֽרָבְעָם֙ אֲשֶׁ֣ר חָטָ֔א וַאֲשֶׁ֥ר הֶחֱטִ֖יא אֶת־יִשְׂרָאֵֽל׃
Interconfessionale 14,16 Per le colpe di Geroboamo e per quelle che lui ha fatto commettere al popolo, il Signore abbandonerà gli Israeliti».
AT ebraico 14,17 וַתָּ֙קָם֙ אֵ֣שֶׁת יָרָבְעָ֔ם וַתֵּ֖לֶךְ וַתָּבֹ֣א תִרְצָ֑תָה הִ֛יא בָּאָ֥ה בְסַף־הַבַּ֖יִת וְהַנַּ֥עַר מֵֽת׃
Interconfessionale Allora la moglie di Geroboamo partì e andò a Tirsa. Stava entrando in casa quando suo figlio morì.
14,17 La città di Tirsa fu, dopo Sichem (12,25) e prima di Samaria (16,24), la capitale del regno d’Israele.
AT ebraico 14,18 וַיִּקְבְּר֥וּ אֹת֛וֹ וַיִּסְפְּדוּ־ל֖וֹ כָּל־יִשְׂרָאֵ֑ל כִּדְבַ֤ר יְהוָה֙ אֲשֶׁ֣ר דִּבֶּ֔ר בְּיַד־עַבְדּ֖וֹ אֲחִיָּ֥הוּ הַנָּבִֽיא׃
Interconfessionale 14,18 Lo seppellirono e tutto il popolo d’Israele partecipò al suo funerale, proprio come il Signore aveva annunziato per mezzo del suo servo, il profeta Achia.
AT ebraico 14,19 וְיֶ֙תֶר֙ דִּבְרֵ֣י יָֽרָבְעָ֔ם אֲשֶׁ֥ר נִלְחַ֖ם וַאֲשֶׁ֣ר מָלָ֑ךְ הִנָּ֣ם כְּתוּבִ֗ים עַל־סֵ֛פֶר דִּבְרֵ֥י הַיָּמִ֖ים לְמַלְכֵ֥י יִשְׂרָאֵֽל׃
Interconfessionale 14,19 Gli altri fatti della vita di Geroboamo, le guerre che fece e come governò, sono raccontati nella ‘Storia dei re d’Israele’.
AT ebraico 14,20 וְהַיָּמִים֙ אֲשֶׁ֣ר מָלַ֣ךְ יָרָבְעָ֔ם עֶשְׂרִ֥ים וּשְׁתַּ֖יִם שָׁנָ֑ה וַיִּשְׁכַּב֙ עִם־אֲבֹתָ֔יו וַיִּמְלֹ֛ךְ נָדָ֥ב בְּנ֖וֹ תַּחְתָּֽיו׃ פ 
Interconfessionale 14,20 Geroboamo aveva regnato ventidue anni, quando morì. Dopo di lui regnò suo figlio Nadab.
AT ebraico 14,21 וּרְחַבְעָם֙ בֶּן־שְׁלֹמֹ֔ה מָלַ֖ךְ בִּֽיהוּדָ֑ה בֶּן־אַרְבָּעִ֣ים וְאַחַ֣ת שָׁנָה֩ רְחַבְעָ֨ם בְּמָלְכ֜וֹ וּֽשֲׁבַ֨ע עֶשְׂרֵ֥ה שָׁנָ֣ה ׀ מָלַ֣ךְ בִּירוּשָׁלִַ֗ם הָ֠עִיר אֲשֶׁר־בָּחַ֨ר יְהוָ֜ה לָשׂ֨וּם אֶת־שְׁמ֥וֹ שָׁם֙ מִכֹּל֙ שִׁבְטֵ֣י יִשְׂרָאֵ֔ל וְשֵׁ֣ם אִמּ֔וֹ נַעֲמָ֖ה הָעַמֹּנִֽית׃
Interconfessionale 14,21 Roboamo, figlio di Salomone e di una donna ammonita di nome Naamà, regnò sul territorio di Giuda. Diventò re all’età di quarantun anni e regnò per diciassette. La sua capitale fu Gerusalemme, la città che il Signore aveva scelto fra tutte le tribù per manifestarvi la sua presenza.
AT ebraico 14,22 וַיַּ֧עַשׂ יְהוּדָ֛ה הָרַ֖ע בְּעֵינֵ֣י יְהוָ֑ה וַיְקַנְא֣וּ אֹת֗וֹ מִכֹּל֙ אֲשֶׁ֣ר עָשׂ֣וּ אֲבֹתָ֔ם בְּחַטֹּאתָ֖ם אֲשֶׁ֥ר חָטָֽאוּ׃
Interconfessionale Gli abitanti di Giuda andarono contro la volontà del Signore. Con i loro peccati provocarono la sua ira, molto più dei loro padri.
14,22 l’ira di Dio Dt 32,16-17. 14,22 andarono contro la volontà del Signore: vedi nota a 11,6.
AT ebraico 14,23 וַיִּבְנ֨וּ גַם־הֵ֧מָּה לָהֶ֛ם בָּמ֥וֹת וּמַצֵּב֖וֹת וַאֲשֵׁרִ֑ים עַ֚ל כָּל־גִּבְעָ֣ה גְבֹהָ֔ה וְתַ֖חַת כָּל־עֵ֥ץ רַעֲנָֽן׃
Interconfessionale Costruirono santuari, stele, e pali sacri su tutte le colline e sotto ogni albero verde.
14,23 santuari, stele, pali sacri 2Re 16,4; 17,9-10. — alture e ogni albero verde Dt 12,2+. 14,23 stele: altri: statue. Il più delle volte si trattava di semplici pietre erette che simboleggiavano la presenza di una divinità.
AT ebraico 14,24 וְגַם־קָדֵ֖שׁ הָיָ֣ה בָאָ֑רֶץ עָשׂ֗וּ כְּכֹל֙ הַתּוֹעֲבֹ֣ת הַגּוֹיִ֔ם אֲשֶׁר֙ הוֹרִ֣ישׁ יְהוָ֔ה מִפְּנֵ֖י בְּנֵ֥י יִשְׂרָאֵֽל׃ פ 
Interconfessionale In tutto il paese si praticava la prostituzione sacra. Insomma, si ripetevano le pratiche vergognose dei popoli che il Signore aveva privato delle loro terre per far posto a Israele.
14,24 prostituzione sacra 15,12; Dt 23,18. 14,24 Per la prostituzione sacra vedi Deuteronomio 23,18; Osea 1,2 e note.
AT ebraico 14,25 וַיְהִ֛י בַּשָּׁנָ֥ה הַחֲמִישִׁ֖ית לַמֶּ֣לֶךְ רְחַבְעָ֑ם עָלָ֛ה שושק שִׁישַׁ֥ק מֶֽלֶךְ־מִצְרַ֖יִם עַל־יְרוּשָׁלִָֽם׃
Interconfessionale 14,25 Durante il quinto anno di regno di Roboamo, Sisak, re d’Egitto, attaccò Gerusalemme.
AT ebraico 14,26 וַיִּקַּ֞ח אֶת־אֹצְר֣וֹת בֵּית־יְהוָ֗ה וְאֶת־אֽוֹצְרוֹת֙ בֵּ֣ית הַמֶּ֔לֶךְ וְאֶת־הַכֹּ֖ל לָקָ֑ח וַיִּקַּח֙ אֶת־כָּל־מָגִנֵּ֣י הַזָּהָ֔ב אֲשֶׁ֥ר עָשָׂ֖ה שְׁלֹמֹֽה׃
Interconfessionale Si impadronì dei tesori del tempio e della reggia. Prese anche gli scudi d’oro fatti fare dal re Salomone.
14,26 gli scudi d’oro 10,16-17.
AT ebraico 14,27 וַיַּ֨עַשׂ הַמֶּ֤לֶךְ רְחַבְעָם֙ תַּחְתָּ֔ם מָגִנֵּ֖י נְחֹ֑שֶׁת וְהִפְקִ֗יד עַל־יַד֙ שָׂרֵ֣י הָרָצִ֔ים הַשֹּׁ֣מְרִ֔ים פֶּ֖תַח בֵּ֥ית הַמֶּֽלֶךְ׃
Interconfessionale 14,27 Per sostituirli, Roboamo fece fare scudi di bronzo e li affidò agli ufficiali delle guardie che prestavano servizio all’ingresso della reggia.
AT ebraico 14,28 וַיְהִ֛י מִדֵּי־בֹ֥א הַמֶּ֖לֶךְ בֵּ֣ית יְהוָ֑ה יִשָּׂאוּם֙ הָֽרָצִ֔ים וֶהֱשִׁיב֖וּם אֶל־תָּ֥א הָרָצִֽים׃
Interconfessionale 14,28 Le guardie andavano a prenderli ogni volta che il re andava nel tempio, poi li riportavano nella sala della guardia.
AT ebraico 14,29 וְיֶ֛תֶר דִּבְרֵ֥י רְחַבְעָ֖ם וְכָל־אֲשֶׁ֣ר עָשָׂ֑ה הֲלֹא־הֵ֣מָּה כְתוּבִ֗ים עַל־סֵ֛פֶר דִּבְרֵ֥י הַיָּמִ֖ים לְמַלְכֵ֥י יְהוּדָֽה׃
Interconfessionale 14,29 Gli altri fatti della vita di Roboamo sono raccontati nella ‘Storia dei re di Giuda’.
AT ebraico 14,30 וּמִלְחָמָ֨ה הָיְתָ֧ה בֵין־רְחַבְעָ֛ם וּבֵ֥ין יָרָבְעָ֖ם כָּל־הַיָּמִֽים׃
Interconfessionale 14,30 Egli fu continuamente in guerra con Geroboamo.
AT ebraico 14,31 וַיִּשְׁכַּ֨ב רְחַבְעָ֜ם עִם־אֲבֹתָ֗יו וַיִּקָּבֵ֤ר עִם־אֲבֹתָיו֙ בְּעִ֣יר דָּוִ֔ד וְשֵׁ֣ם אִמּ֔וֹ נַעֲמָ֖ה הָעַמֹּנִ֑ית וַיִּמְלֹ֛ךְ אֲבִיָּ֥ם בְּנ֖וֹ תַּחְתָּֽיו׃ פ 
Interconfessionale Quando morì, Roboamo fu sepolto nella Città di Davide accanto ai suoi antenati. Sua madre, di origine ammonita, si chiamava Naamà. Dopo di lui regnò suo figlio Abiam.
14,31 Abiam: nel testo parallelo di 2 Cronache 12,16 lo stesso personaggio è chiamato Abia.