Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19

Sapienza

1 Amate la giustizia, voi che governate il mondo, dedicatevi al Signore con grande amore e cercatelo con cuore sincero.
1,1 giustizia e governo Sal 45,7; cfr. Prv 16,10+.
Perché se non lo tentate egli si lascia trovare; se avete fiducia in lui, egli viene incontro a voi.
1,2 il Signore si lascia trovare Dt 4,29; Ger 29,13-14; 2Cr 15,4+.
Se tu ragioni in modo ambiguo, ti allontani da Dio, e se vuoi mettere alla prova la sua potenza, egli manda all’aria i tuoi progetti insensati.
1,3–7 sapienza (v. 4), spirito di Dio (v. 5), potenza di Dio (v. 7): nei versetti 3-7 questi vari soggetti indicano diversi aspetti dell’attività di Dio. — Sulla presentazione della sapienza come persona vedi Proverbi 1,20-33; 8,1-9,6; Siracide 24,1-22.
4 La sapienza non può entrare in un cuore malizioso, non può abitare nell’uomo schiavo del peccato.
5 La sapienza, spirito di Dio, educa l’uomo: fugge l’inganno, sta lontana da chi fa progetti pazzi, si sente a disagio con chi agisce ingiustamente.
La sapienza ama l’uomo ma non sopporta chi disprezza il Signore. Sì, Dio sa quanto accade nel cuore dell’uomo, conosce bene i suoi pensieri e ascolta ogni sua parola.
1,6 La sapienza ama l’uomo Prv 8,31; Bar 3,38. — Dio conosce i pensieri dell’uomo Sal 7,10+.
7 La potenza di Dio riempie l’universo e dà stabilità a tutte le cose. Nessuna parola dell’uomo gli sfugge.
8 Se uno parla in modo ingiusto, non si illuda: avrà il castigo che si merita.
9 Per i progetti dell’empio ci sarà un’inchiesta severa, le sue parole giungeranno fino al Signore, che condannerà i suoi misfatti.
10 Il Signore è sempre in ascolto e non perde una sillaba, nemmeno un bisbiglio di chi parla contro di lui.
11 Fuggite dunque le parole inutili, non mormorate contro il Signore, non criticatelo. Anche di una parola detta in segreto renderete conto e chi parla ingiustamente costruisce la sua rovina.
12 Non rincorrete la morte con gli errori della vostra vita. Non distruggetevi con le vostre mani.
Ricordate: Dio non ha creato la morte e non vuole la morte degli uomini.
1,13 Dio non vuole Ez 18,23; 33,11.
14 Ha creato le cose perché esistano; le forze presenti nel mondo sono per la vita e non hanno in sé nessun germe di distruzione. La morte non regnerà sulla terra.
Chi pratica la giustizia vive per sempre.
1,15 per sempre Sap 5,15+.
1,15 Chi pratica la giustizia vive per sempre: altri: La giustizia infatti è immortale.
I cattivi invece aprono alla morte la porta di casa, la chiamano con gesti e con parole, la credono amica e spasimano per lei. Arrivano a fare un patto con lei e meritano così di riceverla in sorte.
1,16 un patto con la morte Is 28,15; Sir 14,12.

Note nel testo

1,1giustizia e governo Sal 45,7; cfr. Prv 16,10+.
1,2il Signore si lascia trovare Dt 4,29; Ger 29,13-14; 2Cr 15,4+.
1,3–7sapienza (v. 4), spirito di Dio (v. 5), potenza di Dio (v. 7): nei versetti 3-7 questi vari soggetti indicano diversi aspetti dell’attività di Dio. — Sulla presentazione della sapienza come persona vedi Proverbi 1,20-33; 8,1-9,6; Siracide 24,1-22.
1,6La sapienza ama l’uomo Prv 8,31; Bar 3,38. — Dio conosce i pensieri dell’uomo Sal 7,10+.
1,13Dio non vuole Ez 18,23; 33,11.
1,15per sempre Sap 5,15+.
1,15Chi pratica la giustizia vive per sempre: altri: La giustizia infatti è immortale.
1,16un patto con la morte Is 28,15; Sir 14,12.