Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16

Giuditta

12 1 Oloferne ordinò ai suoi uomini di far sedere Giuditta alla sua mensa e di servirle la cena nei suoi piatti d’argento e di darle il vino che era riservato a lui.
Rimandi Note al Testo
Ma Giuditta disse: — Non posso toccare il vostro cibo, altrimenti andrei contro la legge del mio Dio. Mangerò soltanto il cibo che ho portato con me.
Rimandi
12,2 il cibo che ho portato 10,5.
Note al Testo
3 Oloferne le disse: — Ma, quando saranno finite le tue provviste, come faremo a procurarti cibo come il tuo? Qui nel nostro accampamento non c’è nessun Israelita.
Rimandi Note al Testo
4 Giuditta rispose: — Grande Oloferne, come è certo che tu vivi, prima che io abbia consumato il cibo che ho portato con me, il Signore porterà a termine per mezzo mio il suo piano!
Rimandi Note al Testo
Gli ufficiali di Oloferne condussero Giuditta a una tenda. Essa dormi là fin oltre mezzanotte. Prima dell’alba, al momento del cambio della guardia, Giuditta si alzò.
Rimandi
12,5 si alzò Sal 119,62.147-148.
Note al Testo
Mandò a dire a Oloferne: «Oloferne, da’ ordine che mi lascino uscire dall’accampamento per andare a pregare».
Rimandi
12,6 per andare a pregare Sal 63,7; Sap 16,28.
Note al Testo
7 Oloferne ordinò alle sue guardie di lasciarla passare. Giuditta restò nell’accampamento assiro per tre giorni. Ogni notte usciva per andare nella valle vicino a Betulia. Faceva il bagno alla sorgente, dove c’era un posto di guardia;
Rimandi Note al Testo
poi pregava il Signore, Dio d’Israele, e gli chiedeva di guidarla nella sua impresa per portare alla vittoria il suo popolo.
Rimandi
12,8 guidarla nella sua impresa Prv 3,6.
Note al Testo
Dopo quel rito di purificazione tornava nell’accampamento. Restava nella sua tenda tutto il giorno senza mangiare; prendeva cibo soltanto verso sera.
Rimandi
12,9 prendeva cibo soltanto verso sera 8,6.
Note al Testo
12,9 rito di purificazione: il contatto con i pagani obbliga Giuditta a compiere un rito di purificazione (v. 7).
10 Il quarto giorno Oloferne organizzò un banchetto nella cerchia ristretta dei suoi servi personali; non invitò nessuno degli ufficiali dell’esercito.
Rimandi Note al Testo
11 Oloferne disse a Bagoa, l’eunuco incaricato di tutti i suoi affari: «Va’ dalla donna ebrea che ti ho affidata in custodia. Convincila a venire qui a mangiare e bere in nostra compagnia.
Rimandi Note al Testo
Sarebbe una vergogna per noi lasciare in disparte una donna come Giuditta e non avere rapporti con lei. Se non ci diamo da fare per sedurla essa ci deriderà!».
Rimandi Note al Testo
12,12 ci deriderà: altra traduzione possibile: ci derideranno.
Bagoa uscì dalla tenda di Oloferne e andò da Giuditta. Le disse: — Bella signora, non rifiutare l’invito del mio padrone. Vieni da Oloferne. Egli ti fa l’onore di invitarti alla sua presenza. Berrai e ti divertirai in nostra compagnia. Ti comporterai come una delle donne assire che vivono alla corte di Nabucodònosor.
Rimandi
12,13 alla corte di Nabucodònosor 11,23.
Note al Testo
14 Giuditta rispose: — Come potrei contrariare il mio signore? Farò senza esitare tutto quel che desidera. È una grande gioia per me: la ricorderò per tutta la vita.
Rimandi Note al Testo
Giuditta si cambiò i vestiti e si adornò di tutti i suoi gioielli. La serva la precedette e distese per terra, di fronte a Oloferne, un manto di pecora. Glielo aveva dato Bagoa perché Giuditta vi si potesse adagiare quando prendeva cibo.
Rimandi
12,15 tutti i suoi gioielli 10,4.
Note al Testo
16 Giuditta entrò nella tenda e si distese sul tappeto. Al vederla il cuore di Oloferne si mise a battere forte. Egli fu eccitato da un fortissimo desiderio di possederla. Fin da quando l’aveva vista la prima volta aspettava l’occasione di sedurla.
Rimandi Note al Testo
17 Oloferne disse a Giuditta: — Bevi e divertiti in nostra compagnia!
Rimandi Note al Testo
18 Giuditta rispose: — Certo, mio signore! Questo è il più bel giorno della mia vita.
Rimandi Note al Testo
19 Ma anche allora, alla presenza di Oloferne, Giuditta mangiò e bevve soltanto quel che le aveva preparato la serva.
Rimandi Note al Testo
20 Oloferne era fuori di sé per la presenza di Giuditta e bevve più vino di quanto non aveva mai bevuto in ogni altro giorno della sua vita.
Rimandi Note al Testo

Rimandi

12,2il cibo che ho portato 10,5.
12,5si alzò Sal 119,62.147-148.
12,6per andare a pregare Sal 63,7; Sap 16,28.
12,8guidarla nella sua impresa Prv 3,6.
12,9prendeva cibo soltanto verso sera 8,6.
12,13alla corte di Nabucodònosor 11,23.
12,15tutti i suoi gioielli 10,4.

Note al Testo

12,9rito di purificazione: il contatto con i pagani obbliga Giuditta a compiere un rito di purificazione (v. 7).
12,12ci deriderà: altra traduzione possibile: ci derideranno.