Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16

Marco

2 Qualche giorno dopo Gesù tornò in città, a Cafàrnao, e si sparse la voce che egli si trovava in casa.
Rimandi
2,1 Cafàrnao Mt 4,13+. — in casa Mc 1,29.
Note al Testo
2,1 casa: probabilmente è quella di Simone (vedi 1,29).
2 Allora venne tanta gente che non c’era più posto per nessuno, nemmeno di fronte alla porta. Gesù parlava alla folla e presentava il suo messaggio.
Rimandi Note al Testo
3 Vennero anche alcune persone che accompagnavano un paralitico, portato in barella da quattro di loro;
Rimandi Note al Testo
ma non riuscivano ad arrivare fino a Gesù a causa della folla. Allora scoperchiarono il tetto della casa proprio dove si trovava Gesù; poi, di lassù, fecero scendere la barella con sopra sdraiato il paralitico.
Rimandi Note al Testo
2,4 tetto: nelle case palestinesi di allora, generalmente era fatto di legno e terra battuta.
Quando Gesù vide la fede di quelle persone disse al paralitico: «Figlio mio, i tuoi peccati sono perdonati».
Rimandi
2,5 fede Mc 4,40; 11,23. — e guarigione Mc 5,34.36; 9,23; 10,52. — peccati perdonati Lc 7,48.
Note al Testo
6 Erano presenti alcuni *maestri della Legge. Se ne stavano seduti e pensavano:
Rimandi Note al Testo
«Perché costui osa parlare in questo modo? Egli bestemmia! Solamente Dio può perdonare i peccati!».
Rimandi
2,7 bestemmia Mt 9,2+. — (Solamente) Dio può perdonare i peccati Sal 103,3; Is 43,25; 1Gv 1,9.
Note al Testo
Ma Gesù conobbe subito i loro pensieri e disse: — Perché ragionate così dentro di voi?
Rimandi
2,8 indovinò i loro pensieri Mt 12,25. — perché? Mt 16,8.
Note al Testo
9 È più facile dire al paralitico: Ti sono perdonati i tuoi peccati, oppure dire: Alzati, prendi la tua barella e cammina?
Rimandi Note al Testo
Ebbene, io vi farò vedere che il Figlio dell’uomo ha sulla terra il potere di perdonare i peccati. Poi si voltò verso il paralitico e gli disse:
Rimandi
2,10 il Figlio dell’uomo Mt 8,20+.
Note al Testo
11 — Dico a te: alzati, prendi la tua barella e va’ a casa tua!
Rimandi Note al Testo
Mentre tutti lo guardavano, l’uomo si alzò, prese la sua barella e se ne andò via subito. Il fatto riempì tutti di stupore. E lodavano Dio e dicevano: «Non abbiamo mai visto una cosa del genere!».
Rimandi
2,12 lodavano Dio Mt 5,6; 9,8+; Lc 2,20+; Gv 12,28; 13,31-32; 14,13; 17,1; 21,19; At 12,23; 13,48; Rm 15,6.9; 1Cor 6,20; 2Cor 9,13; Gal 1,24; 2Ts 3,1; 1Pt 2,12; 4,11.16; Ap 15,4. — Non abbiamo mai visto una cosa del genere Mt 9,33.
Note al Testo
Poi Gesù tornò presso la riva del lago. Tutta la folla gli andava dietro ed egli continuava a insegnare.
Rimandi
2,13 la folla andava dietro a Gesù Mc 3,7-8+. — Gesù insegnava Mc 1,22; 6,2.
Note al Testo
Passando, vide un certo Levi, figlio di Alfeo, che stava seduto dietro il banco delle tasse. Gesù gli disse: «Vieni con me». Quello si alzò e cominciò a seguirlo.
Rimandi
2,14 Levi Lc 5,27.29; cfr. Mt 9,9+ (Matteo). — Vieni con me Mt 4,19+; 19,21 par.; Mc 1,17; Lc 9,59.
Note al Testo
2,14 dietro il banco delle tasse: altri: al banco delle imposte. tasse: erano relative al trasporto di merci dentro e fuori città. L’incarico di riscuoterle era affidato per appalto a privati che avevano i loro impiegati.
Più tardi Gesù si trovava in casa di Levi a mangiare. Con lui e con i suoi *discepoli c’erano molti agenti delle tasse e altre persone di cattiva reputazione. Molta di questa gente infatti andava con Gesù.
Rimandi
2,15 agenti delle tasse Mt 9,10+. — gente di cattiva reputazione Mt 11,19; Lc 6,32-34; 7,34; 15,1-2.10; 19,7; Gv 9,16.24.
Note al Testo
2,15 agenti delle tasse: erano considerati peccatori almeno per due motivi: collaboravano con i Romani e spesso abusavano del loro mestiere per arricchirsi (vedi pure nota a Matteo 9,11). — altre persone… reputazione: altri: peccatori.
16 Alcuni *maestri della Legge, i quali erano del gruppo dei *farisei, videro che Gesù era a tavola con persone di quel genere. Allora dissero ai suoi discepoli: — Perché mangia con quelli delle tasse e con gente di cattiva reputazione?
Rimandi Note al Testo
Gesù sentì le loro parole e rispose: — Le persone sane non hanno bisogno del medico; ne hanno bisogno invece i malati. Io non sono venuto a chiamare quelli che si credono giusti, ma quelli che si sentono peccatori.
Rimandi
2,17 Gesù è venuto a… Mc 10,45; 11,9.
Note al Testo
2,17 quelli che si sentono peccatori: vedi nota a Matteo 9,13.
Un giorno i *discepoli di Giovanni il Battezzatore e i *farisei stavano facendo *digiuno. Alcuni vennero da Gesù e gli domandarono: — Perché i discepoli di Giovanni e i discepoli dei farisei fanno digiuno, i tuoi discepoli invece non lo fanno?
Rimandi
2,18 discepoli di Giovanni Mt 9,14+. — digiuno Mt 6,16+.
Note al Testo
Gesù rispose: — Vi pare possibile che gli invitati a un banchetto di nozze se ne stiano senza mangiare mentre lo sposo è con loro? No. Per tutto il tempo che lo sposo è con loro, non possono digiunare.
Rimandi
2,19 (simbolo dello) sposo Mt 9,15+.
Note al Testo
20 Verrà più tardi il tempo in cui lo sposo gli sarà portato via, e allora faranno digiuno.
Rimandi Note al Testo
Nessuno rattoppa un vestito vecchio con un pezzo di stoffa nuova, altrimenti la stoffa nuova strappa via anche parte del tessuto vecchio e fa un danno peggiore di prima.
Rimandi
2,21 il vecchio e il nuovo 2Cor 5,17; Gal 1,6; 4,8; Gv 1,17.
Note al Testo
E nessuno mette vino nuovo in otri vecchi, altrimenti il vino li fa scoppiare e così si perdono e il vino e gli otri. Invece, per vino nuovo ci vogliono otri nuovi.
Rimandi Note al Testo
2,22 otri: recipienti fatti di pelle di animali, soprattutto di capre; erano molto usati dai popoli di civiltà agricola e pastorale (vedi Matteo 9,17; Luca 5,37).
Un giorno che era *sabato Gesù stava passando attraverso alcuni campi di grano. Mentre camminavano, i suoi discepoli si misero a cogliere spighe.
Rimandi
2,23 sabato Mt 12,1+. — spighe colte Dt 23,26.
Note al Testo
I farisei allora dissero a Gesù: — Guarda! Perché i tuoi discepoli fanno ciò che la nostra *Legge non permette di fare nel giorno del riposo?
Rimandi
2,24 ciò che la nostra Legge non permette Es 34,21.
Note al Testo
2,24 Il rimprovero non riguarda il fatto di cogliere alcune spighe in campo altrui (consentito dalla Legge in Deuteronomio 23,26), ma di farlo in giorno di riposo.
Gesù rispose: — E voi non avete mai letto nella Bibbia quello che fece Davide un giorno che si trovò in difficoltà perché lui e i suoi avevano fame?
Rimandi
2,25–26 Davide e i pani dell’offerta 1Sam 21,2-7.
Note al Testo
Accadde al tempo del *sommo sacerdote Abiatàr: come sapete, Davide entrò nel *Tempio e mangiò i pani che erano offerti a Dio. La nostra Legge dice che solamente i sacerdoti possono mangiare quei pani, eppure Davide li diede anche a quelli che erano con lui.
Rimandi
2,26 Abiatàr 2Sam 15,35.
Note al Testo
2,26 Abiatàr: vedi 2 Samuele 8,17 (ma, diversamente, 1 Samuele 21,2-7).
Poi Gesù disse ancora: — Il sabato è stato fatto per l’uomo, e non l’uomo per il sabato.
Rimandi
2,27 il sabato per l’uomo Es 20,8-10; Dt 5,12-14; cfr. 1Mac 2,39-41; Mc 12,11-12; Lc 14,5.
Note al Testo
2,27 Il sabato…: vedi ad esempio 1 Maccabei 2,39-41.
Per questo il *Figlio dell’uomo è padrone anche del sabato.
Rimandi
2,28 il Figlio dell’uomo Mt 8,20+.
Note al Testo

Rimandi

2,1Cafàrnao Mt 4,13+. — in casa Mc 1,29.
2,5fede Mc 4,40; 11,23. — e guarigione Mc 5,34.36; 9,23; 10,52. — peccati perdonati Lc 7,48.
2,7bestemmia Mt 9,2+. — (Solamente) Dio può perdonare i peccati Sal 103,3; Is 43,25; 1Gv 1,9.
2,8indovinò i loro pensieri Mt 12,25. — perché? Mt 16,8.
2,10il Figlio dell’uomo Mt 8,20+.
2,12lodavano Dio Mt 5,6; 9,8+; Lc 2,20+; Gv 12,28; 13,31-32; 14,13; 17,1; 21,19; At 12,23; 13,48; Rm 15,6.9; 1Cor 6,20; 2Cor 9,13; Gal 1,24; 2Ts 3,1; 1Pt 2,12; 4,11.16; Ap 15,4. — Non abbiamo mai visto una cosa del genere Mt 9,33.
2,13la folla andava dietro a Gesù Mc 3,7-8+. — Gesù insegnava Mc 1,22; 6,2.
2,14Levi Lc 5,27.29; cfr. Mt 9,9+ (Matteo). — Vieni con me Mt 4,19+; 19,21 par.; Mc 1,17; Lc 9,59.
2,15agenti delle tasse Mt 9,10+. — gente di cattiva reputazione Mt 11,19; Lc 6,32-34; 7,34; 15,1-2.10; 19,7; Gv 9,16.24.
2,17Gesù è venuto a… Mc 10,45; 11,9.
2,18discepoli di Giovanni Mt 9,14+. — digiuno Mt 6,16+.
2,19(simbolo dello) sposo Mt 9,15+.
2,21il vecchio e il nuovo 2Cor 5,17; Gal 1,6; 4,8; Gv 1,17.
2,23sabato Mt 12,1+. — spighe colte Dt 23,26.
2,24ciò che la nostra Legge non permette Es 34,21.
2,25–26Davide e i pani dell’offerta 1Sam 21,2-7.
2,26Abiatàr 2Sam 15,35.
2,27il sabato per l’uomo Es 20,8-10; Dt 5,12-14; cfr. 1Mac 2,39-41; Mc 12,11-12; Lc 14,5.
2,28il Figlio dell’uomo Mt 8,20+.

Note al Testo

2,1casa: probabilmente è quella di Simone (vedi 1,29).
2,4tetto: nelle case palestinesi di allora, generalmente era fatto di legno e terra battuta.
2,14dietro il banco delle tasse: altri: al banco delle imposte. tasse: erano relative al trasporto di merci dentro e fuori città. L’incarico di riscuoterle era affidato per appalto a privati che avevano i loro impiegati.
2,15agenti delle tasse: erano considerati peccatori almeno per due motivi: collaboravano con i Romani e spesso abusavano del loro mestiere per arricchirsi (vedi pure nota a Matteo 9,11). — altre persone… reputazione: altri: peccatori.
2,17quelli che si sentono peccatori: vedi nota a Matteo 9,13.
2,22otri: recipienti fatti di pelle di animali, soprattutto di capre; erano molto usati dai popoli di civiltà agricola e pastorale (vedi Matteo 9,17; Luca 5,37).
2,24Il rimprovero non riguarda il fatto di cogliere alcune spighe in campo altrui (consentito dalla Legge in Deuteronomio 23,26), ma di farlo in giorno di riposo.
2,26Abiatàr: vedi 2 Samuele 8,17 (ma, diversamente, 1 Samuele 21,2-7).
2,27Il sabato…: vedi ad esempio 1 Maccabei 2,39-41.