Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

1 Cronache

24 1 Anche i discendenti di Aronne furono divisi in gruppi. I figli di Aronne erano stati: Nadab, Abiu, Eleàzaro e Itamàr.
Rimandi Note al Testo
Nadab e Abiu morirono senza figli prima del loro padre; rimasero come sacerdoti Eleàzaro e Itamàr.
Rimandi
24,2 Nadab e Abiu Lv 10,1-2.
Note al Testo
3 Davide, insieme con Sadoc discendente di Eleàzaro e con Achimèlec discendente di Itamàr, divise in gruppi i discendenti di Aronne e specificò i loro incarichi.
Rimandi Note al Testo
4 I maschi capifamiglia discendenti da Eleàzaro risultarono più numerosi di quelli discendenti da Itamàr; perciò si decise di organizzare i discendenti di Eleàzaro in sedici gruppi e quelli di Itamàr in otto.
Rimandi Note al Testo
L’assegnazione di ogni famiglia a questo o a quel gruppo fu decisa per sorteggio, perché c’erano persone con alti incarichi religiosi, sia fra i discendenti di Eleàzaro sia fra quelli di Itamàr.
Rimandi Note al Testo
24,5 persone con alti incarichi religiosi: sembra essere questo il senso delle due espressioni ebraiche prìncipi del santuario e prìncipi di Dio, anche se è difficile precisare quale sia il significato esatto di queste due designazioni.
L’elenco fu scritto dallo scriba Semaià, un levita figlio di Netanèl. Erano presenti il re, i capi, il sacerdote Sadoc, Achimèlec discendente di Ebiatàr e i capifamiglia dei sacerdoti e dei leviti. Per ogni famiglia sorteggiata per Itamàr, se ne sorteggiarono due per Eleàzaro.
Rimandi Note al Testo
24,6 La finale del versetto è per noi poco chiara nel testo ebraico; la traduzione proposta è suggerita dal fatto che i discendenti di Eleàzaro erano il doppio di quelli di Itamàr (vedi v. 4).
7-18 Questo è l’ordine: 1. Ioarìb 2. Iedaia 3. Carim 4. Seorìm 5. Malchia 6. Miamìn 7. Akkos 8. Abia 9. Giosuè 10. Secania 11. Eliasìb 12. Iakim 13. Cuppà 14. Is-Baal 15. Bilga 16. Immer 17. Chezir 18. Appisès 19. Petachia 20. Ezechiele 21. Iachin 22. Gamul 23. Delaià 24. Maazia
Rimandi Note al Testo
I leviti di ogni famiglia andavano al tempio nell’ordine di questo elenco. Vi esercitavano il loro servizio secondo le norme stabilite dal loro antenato Aronne su ordine del Signore, Dio d’Israele.
Rimandi
24,19 andavano al tempio Lc 1,8-9.
Note al Testo
Lista dei capifamiglia di altri discendenti di Levi. Iecdia discendente di Subaèl, discendente di Amram.
Rimandi Note al Testo
24,20–31 Questa lista è molto simile a quella del c. 23.
21 Issia capo dei discendenti di Recabia.
Rimandi Note al Testo
22 Iacat discendente di Selomòt discendente di Isar.
Rimandi Note al Testo
Figli di Ieria: secondo Amaria terzo Iacazièl, quarto Iekamàm.
Rimandi Note al Testo
24,23 figli di Ieria: il testo ebraico sembra incompleto; per questo alcuni lo completano, seguendo 23,19, dicendo: i figli di Ebron furono: primo Ieria.
24 Samir discendente di Mica discendente di Uzzièl.
Rimandi Note al Testo
25 Zaccaria discendente di Issia fratello di Mica.
Rimandi Note al Testo
26 Figli di Merarì: Maclì e Musì (in realtà essi erano nati da suo figlio Iaazia ed erano quindi
Rimandi Note al Testo
27 discendenti di Merarì attraverso suo figlio Iaazia), poi Soam, Zaccur e Ibrì.
Rimandi Note al Testo
28 Eleàzaro figlio di Maclì non ebbe figli.
Rimandi Note al Testo
29 Ieracmeèl era figlio di Kis.
Rimandi Note al Testo
30 Figli di Musì: Maclì, Eder e Ierimòt. Questi sono discendenti di Levi distinti per gruppi di famiglie.
Rimandi Note al Testo
31 Anch’essi, come i loro parenti discendenti di Aronne, stabilirono per sorteggio l’ordine per il loro servizio. Erano presenti il re Davide, Sadoc, Achimèlec e i capi dei gruppi di famiglie dei sacerdoti e dei leviti. Così non si fecero differenze tra le famiglie discendenti dai primogeniti e quelle dei fratelli minori.
Rimandi Note al Testo

Rimandi

24,2Nadab e Abiu Lv 10,1-2.
24,19andavano al tempio Lc 1,8-9.

Note al Testo

24,5persone con alti incarichi religiosi: sembra essere questo il senso delle due espressioni ebraiche prìncipi del santuario e prìncipi di Dio, anche se è difficile precisare quale sia il significato esatto di queste due designazioni.
24,6La finale del versetto è per noi poco chiara nel testo ebraico; la traduzione proposta è suggerita dal fatto che i discendenti di Eleàzaro erano il doppio di quelli di Itamàr (vedi v. 4).
24,20–31Questa lista è molto simile a quella del c. 23.
24,23figli di Ieria: il testo ebraico sembra incompleto; per questo alcuni lo completano, seguendo 23,19, dicendo: i figli di Ebron furono: primo Ieria.