Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Esodo

7 Ma il Signore disse a Mosè: — Vedi, io faccio in modo che di fronte al faraone tu sia come Dio, e Aronne, tuo fratello, parlerà come tuo profeta.
Rimandi
7,1 Aronne parlerà come tuo profeta 4,16.
Note al Testo
2 Tu dirai ad Aronne tutto quel che io ti comanderò, e sarà tuo fratello a parlare al faraone: gli dirà di lasciar partire gli Israeliti dal suo paese.
Rimandi Note al Testo
Io farò in modo che il faraone non ceda. Moltiplicherò i miei segni miracolosi in Egitto,
Rimandi
7,3 ostinazione del faraone 4,21; 7,13.14.22; 8,11.15.28; 9,7.12.34-35; 10,1.20.27; 11,10; 14,4.17. — moltiplicherò i miei segni Sal 135,9; At 7,36.
Note al Testo
4 ma il faraone non vi ascolterà. Allora farò pesare la mia mano sull’Egitto. Farò uscire dall’Egitto gli Israeliti, il mio popolo, come un grande esercito.
Rimandi Note al Testo
5 Quando io interverrò contro l’Egitto per liberare gli Israeliti, tutto l’Egitto riconoscerà che io sono il Signore.
Rimandi Note al Testo
6 Mosè e Aronne eseguirono esattamente gli ordini del Signore.
Rimandi Note al Testo
7 Quando essi si presentarono al faraone per parlargli, Mosè aveva ottant’anni e Aronne ottantatré.
Rimandi Note al Testo
8 Il Signore disse a Mosè e ad Aronne:
Rimandi Note al Testo
9 «Se il faraone vi chiederà di fare un prodigio a sostegno delle vostre parole, tu dirai ad Aronne: Prendi il tuo bastone e gettalo davanti al faraone! Il bastone si trasformerà in serpente!».
Rimandi Note al Testo
10 Mosè e Aronne andarono dal faraone e agirono come il Signore aveva comandato. Aronne gettò il suo bastone davanti al faraone e ai suoi ministri, e il bastone si trasformò in serpente.
Rimandi Note al Testo
11 Il faraone allora chiamò i sapienti e gli indovini. Anch’essi, i maghi dell’Egitto, fecero la stessa cosa con i loro incantesimi:
Rimandi Note al Testo
12 ciascuno gettò il proprio bastone, che si trasformò in serpente. Ma il bastone di Aronne inghiotti i loro bastoni.
Rimandi Note al Testo
13 Però il cuore del faraone si ostinò a tal punto, che non diede ascolto a Mosè e Aronne, come il Signore aveva detto.
Rimandi Note al Testo
14 Il Signore disse a Mosè: «Il faraone è irremovibile! Egli si è rifiutato di lasciar partire il popolo!
Rimandi Note al Testo
15 Va’ da lui di buon mattino quando scende al Nilo. Tu starai davanti a lui sulla riva del fiume con in mano quel bastone che si è trasformato in serpente.
Rimandi Note al Testo
E gli dirai a nome mio: Il Signore, il Dio degli Ebrei, vuole che tu lasci libero il suo popolo perché esso lo possa adorare nel deserto; ma finora tu non l’hai ascoltato. Ora però dovrai riconoscere che io sono il Signore. Io infatti colpirò con il bastone che ho in mano l’acqua del Nilo, e questa si trasformerà in sangue.
Rimandi
7,16–17 l’acqua cambiata in sangue 4,9; Sal 78,44; 105,29; Sap 11,6-8; Ap 8,8; 16,3-7.
Note al Testo
18 I pesci del Nilo moriranno. L’acqua del fiume marcirà e gli Egiziani non potranno più berla».
Rimandi Note al Testo
19 Il Signore disse ancora a Mosè: «Comanda ad Aronne di prendere il bastone e di stendere la mano sulle acque degli Egiziani: sui loro fiumi, canali, stagni e su tutte le loro riserve d’acqua. Tutta l’acqua si trasformerà in sangue e ci sarà sangue in tutto l’Egitto, persino nei recipienti di legno e di pietra».
Rimandi Note al Testo
Mosè e Aronne eseguirono gli ordini del Signore. Mosè alzò il bastone e colpì l’acqua del Nilo sotto lo sguardo del faraone e dei suoi ministri.
Rimandi Note al Testo
7,20 Mosè… colpì: il soggetto non è espresso dal testo ebraico, ma secondo 7,17 e 17,5 è Mosè.
21 L’acqua del fiume si trasformò in sangue così che i pesci morirono, e l’acqua marcì. Gli Egiziani non poterono più berla, e in Egitto c’era sangue dappertutto.
Rimandi Note al Testo
22 I maghi egiziani con i loro incantesimi riuscirono a fare la stessa cosa. Il cuore del faraone si indurì e non diede ascolto a Mosè e ad Aronne, come il Signore aveva già detto.
Rimandi Note al Testo
23 Il faraone ritornò al suo palazzo senza tener conto nemmeno di questo fatto.
Rimandi Note al Testo
24 Non potendo più bere l’acqua del Nilo, gli Egiziani scavarono accanto al fiume pozzi per cercare acqua da bere.
Rimandi Note al Testo
25 Erano passati sette giorni da quando il Signore aveva mandato questo castigo.
Rimandi Note al Testo
26 Egli disse a Mosè: «Va’ dal faraone e digli: Così ti ordina il Signore: Lascia partire il mio popolo, perché possa adorarmi!
Rimandi Note al Testo
Se ti rifiuterai, io colpirò tutta la tua regione con un’invasione di rane.
Rimandi
7,27 le rane Sal 78,45; 105,30; Sap 16,3; 19,10; Ap 16,13.
Note al Testo
28 Il Nilo ne sarà pieno a tal punto, che le rane saliranno e verranno nel tuo palazzo, fin nella tua camera e sul tuo letto, dentro le case dei tuoi ministri e del tuo popolo.
Rimandi Note al Testo
29 Ce ne saranno anche nei forni e nei cesti del pane! Le rane salteranno addosso a te, al tuo popolo e ai tuoi ministri!».
Rimandi Note al Testo

Rimandi

7,1Aronne parlerà come tuo profeta 4,16.
7,3ostinazione del faraone 4,21; 7,13.14.22; 8,11.15.28; 9,7.12.34-35; 10,1.20.27; 11,10; 14,4.17. — moltiplicherò i miei segni Sal 135,9; At 7,36.
7,16–17l’acqua cambiata in sangue 4,9; Sal 78,44; 105,29; Sap 11,6-8; Ap 8,8; 16,3-7.

Note al Testo

7,20Mosè… colpì: il soggetto non è espresso dal testo ebraico, ma secondo 7,17 e 17,5 è Mosè.